Cromoforo - chimica

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 17-08-2015 Revisionato il 28-02-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Un cromoforo è una parte di una molecola, generalmente un gruppo funzionale, che ha la capacità di conferire una colorazione rilevabile sia ad occhio nudo, ad esempio durante gli esperimenti in microscopia ottica, sia attraverso il microscopio a fluorescenza; in questo caso il termine esatto per definire il gruppo funzionale è fluoroforo.

Azione del cromoforo

In linea generale, il meccanismo responsabile dell'attività cromofora deriva dalla presenza di un atomo o di un gruppo funzionale capace di assorbire energia dallo spettro del visibile. I fluorofori, invece, assorbono energia e la restituiscono con una lunghezza d'onda superiore che è rilevabile da appositi sensori presenti nel microscopio a fluorescenza.

 

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©