Griffonia simplicifolia - fisiologia vegetale

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 06-10-2020
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Morfologia - Proprietà e utilizzo

La Griffonia simplicifolia conosciuta semplicemente come Griffonia è una pianta che appartiene alla famiglia della Fabaceae o leguminose. È una pianta sempreverde che trova il suo optimum di vita nel bioma dell'Africa centrale. Al pari delle altre Fabaceae anche la griffonia presenta il caratteristico baccello.

L'estratto dei semi è utilizzato come calmante, dimagrante e antidepressivo.

Morfologia

L'arbusto adulto si erige con una statura di circa due metri con una copertura formata da una fitta trama di foglie a margine ondulato. Il frutto contiene dei semi di colore scuro.

Proprietà e utilizzo

L'estratto di griffonia è commercializzato come antidepressivo, sebbene l'attività fisiologica sia molto blanda. Il principio attivo è il 5-HTP (5-idrossitriptofano) che deriva dall'aminoacido triptofano che, a sua volta, è un precursore della serotonina.

5-idrossitriptofano (5-HTP)
Struttura chimica del 5-HTP o 5-idrossitriptofano.

Integratori a base di griffonia

In commercio esistono numerosi integratori che prevedono, nella loro formulazione, estratti di griffonia e di altre specie vegetali. L'obiettivo di questi integratori è quello di coadiuvare il benessere psicofisico sfruttando le naturali proprietà del 5-HTP e di altri principi attivi e di favorire il sonno. Questi integratori, tuttavia, agiscono in modo blando sul sistema nervoso centrale e devono essere utilizzati sempre sotto controllo e raccomandazione medica qualora vi siano importanti patologie.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Nessuna pagina simile

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-