Binge drinking adolescenziale

Tavola dei contenuti: Rischi collegati - Educazione

Il binge drinking è una pratica diffusa tra gli adolescenti che prevede il consumo rapido di bevande alcoliche o superalcolici in un piccolo frangente di tempo. In questo modo, l'effetto dell'alcol sopraggiunge in pochi minuti e l'adolescente entra in stato di euforia e di ubriachezza. La presenza di uno stato alterato, specialmente in giovane età, può rappresentare un enorme problema per la salute e la sicurezza sia per chi mette in opera questa pericolosa pratica sia per l'intera società.

L'abuso di alcol è sempre un pericolo. La marginalissima euforia e perdita dell'inibizione rappresenta la porta per accedere ad una complessa e pericolosa realtà: la dipendenza e l'alcolismo. I danni fisici e la capacità di relazionarsi sono fortemente degradati dall'assunzione, costante di alcol. Inoltre, in fase adolescenziale il rischio di associare sentimenti positivi, quali ad esempio la felicità, all'abuso di alcol può formare l'individuo in modo abnorme e distaccato.

Alcol - ragazza
La perdita di controllo, l'alienazione

Rischi collegati

I rischi collegati al binge drinking sono immediati ed a lungo termine. Nel primo caso, la perdita di controllo può operare su diversi piani: litigiosità, perdita dell'autocontrollo, violenza personale e violenza verso terzi oppure cose. Lo stato di ubriachezza è incompatibile con compiti complessi e può portare ad incidenti stradali con lesioni gravissime o letali. Nei rischi a lungo termine, invece, è possibile rilevare l'alienazione dell'individuo, la perdita di interesse verso la socializzazione e la necessità di associare a qualsiasi aspetto della propria vita una bevuta forte.

Non sono da sottovalutare nemmeno i problemi di salute che sono determinati dalla costante esposizione all'alcol: la steatosi epatica (aumento delle transaminasi), la cirrosi, l'obesità sono soltanto alcuni tra i problemi che insorgono a seguito di consumo non moderato di alcol.

Educazione

La prevenzione che, in genere, contrasta qualsiasi fenomeno di dipendenza è attuata sul piano dell'educazione, specialmente in età scolare. A questo livello, difatti, l'individuo può ancora subire delle influenze positive. I soggetti che possono mettere in pratica una buona educazione comportamentale possono essere i formatori scolastici, gli psicologi e perfino i familiari.

Per questa ragione è sempre opportuno attuare campagne di informazione e di formazione, anche a livello urbano, capaci di veicolare le corrette indicazioni per quanto riguarda questi particolari approcci.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©