Immunodepresso

Un individuo si definisce immunodepresso quando il livello delle proprie difese immunitarie è compromesso, portando a uno stato cagionevole di salute o, comunque, il livello sia valutato al di sotto della norma rispetto al livello di riferimento, costruito basandosi sull'età e lo stile di vita.

L'immunodepressione è lo stato cronico di carenza di difese immunitarie e, in genere, non è mai fisiologica ma è da ricercare in numerosi fattori, sia comportamentali sia genetici o, in genere, patologici.

Cause dell'immunodepressione

L'immunodepressione può avere numerose cause che, inoltre, possono concorrere tra loro. Il sistema immunitario è estremamente complesso in quanto è coordinato dall'azione di numerosi tipi di cellule e da segnali di natura perlopiù chimica. Alcune patologie, come ad esempio l'infezione da HIV e la successiva degenerazione in AIDS, portano ad una, progressiva, distruzione dei globuli bianchi che determina l'abbassamento delle difese immunitarie.

Immunodepressione iatrogena

L'utilizzo di alcuni farmaci, tra cui gli antibiotici può determinare un normale abbassamento delle difese immunitarie. In queste situzioni dovrà essere il medico di base, o l'equivalente professionale, a valutare l'opportunità di proseguire, o meno, con la terapia.

Immunodepressione da tumore

Alcuni tumori, specialmente quelli a carico del sistema emopoietico o linfocitario, determinano un abbassamento delle cellule adibite alla difesa dell'organismo. Il mieloma multiplo, ad esempio, è relativo ad un abbassamento dei linfociti B.

-- Box Box:Salute not found --

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©