Dolore al testicolo

Tavola dei contenuti: Cause - Trattamento

Il dolore al testicolodolore testicolare è un tipo di dolore associato al testicolo che può essere specifico, cioè quando il soggetto percepisce un dolore esattamente in un punto definito del testicolo, oppure aspecifico qualora sentisse un generico disturbo normalmente definito in una zona del "basso ventre".

La presenza di anomalie testicolari oppure qualsiasi altro trauma ricevuto dlal'organo può provocare un dolore immediato oppure posticipato. In ogni caso, qualsiasi alterazione dei testicoli  e - in generale - qualsiasi variazione non fisiologica della percezione di benessere, deve essere immediatamente riferita al medico curante, oppure allo specialista di competenza.

Cause

Le cause del dolore al testicolo possono essere molte, ciascuna meritevole di una particolare attenzione. Le infiammazioni, i traumi e le cisti sono tra le maggiori cause di fastidi a livello delle gonadi maschili mentre patologie più gravi, quali ad esempio il tumore possono portare o meno a una sensazione di dolore.

Infiammazione

L'infiammazione del testicolo è determinata da un focolaio di reattività che può essere localizzato nel testicolo vero e proprio (orchite) oppure a livello dell'epididimo (epididimite). Il dolore che deriva da una infiammazione al testicolo è costante e quasi sempre accentuato al tatto.

Traumi

I traumi al testicolo, ad esempio a seguito di compressione oppure di lesione, provocano un dolore intenso che si protae nel tempo. Non sono da sottovalutare poiché possono portare alla formazione di infiammazioni e, talvolta, infezioni molto gravi.

Cisti testicolari

Le cisti del testicolo sono molto frequenti e, in base alla loro localizzazione, possono sporadicamente portare dolore o sensazione di pesantezza al testicolo. In alcuni casi, le cisti al testicolo possono accentuare il dolore a seguito di compressione, ad esempio dopo l'autopalpazione del testicolo.

Varicocele

Il varicocele è una malattia testicolare, non debilitante ma che può portare a una condizione di sterilità temporanea, causata da una anomalia nella circolazione del sangue nel testicolo. La maggior parte dei pazienti che soffrono di varicocele lamentano una sensazione di fastidio al testicolo, descritta come una pesantezza e un dolore latente che rimane costante.

Idrocele

L'idrocele è uno stato di sofferenza del testicolo, che deriva dall'accumulo di liquido all'interno dello scroto. Visivamente, il testicolo in idrocele, appare molto gonfio e dolorante al tatto. Il dolore idrocelico, infatti, è molto forte ed intenso e, quando non trattato, porta a difficoltà nel movimento del paziente.

Torsione testicolare

La torsione testicolare è un evento molto raro, ma estremamente pericoloso per la salute dell'organo, determinato da un posizionamento errato del testicolo all'interno del sacco scrotale tale da compromettere la capacità di circolazione sanguigna. Di conseguenza, l'organo entra in una sofferenza che - se non adeguatamente valutata e risolta - può portare perfino alla morte cellulare per ipossia, con conseguente danno irreversibile della funzionalità del testicolo. In caso di sospetta torsione testicolare è opportuno raggiungere tempestivamente il pronto soccorso oppure, se possibile, affidarsi alla valutazione e all'intervento del medico.

Tumore del testicolo

La maggior parte dei tumori del testicolo non porta dolore, né costante né alla stimolazione tattile. Tuttavia, per il cosiddetto principio di precauzione, alla comparsa di qualsiasi anomalia è sempre opportuno riferire il tipo di dolore e, eventualmente, la diversa morfologia del testicolo (ad esempio presenza di "strutture" che prima non erano apprezzate) al medico di famiglia.

Trattamento

Il trattamento del dolore testicolare deve essere sempre valutato dal medico competente, o dalla figura professionale qualificata. Lo specialista, in genere, è l'urologo che ha l'esperienza e la formazione adatta per valutare la genesi del dolore e indirizzare il paziente verso l'opportuno trattamento. In alcune patologie, l'effetto del farmaco analgesico non è sufficiente poiché la condizione che ha portato all'infiammazione permane. In altri casi, ad esempio nel versamento di liquido, altri principi attivi sono utilizzati per la cura e la remissione dello stato doloroso.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©