Salute e benessere: Rettocolite ulcerosa

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 14-11-2019 Revisionato il 05-12-2019
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: -

La rettocolite ulcerosa è una malattia dell'apparato digerente che si presenta con dolore addominale, violenti episodi di diarrea e senso di malessere generale. Nelle feci è sovente presente una sostanza vischiosa, simile al muco, con colorazione biancastra. Gli episodi di diarrea si alternano a periodo più o meno lunghi di evacuazione normale dell'intestino. Nelle fasi avanzate, tuttavia, gli la finistra di benessere, inserita tra gli episodi di malessere, può essere talmente corta da essere praticamente trascurabile.

La rettocolite è classificata come malattia infiammatoria poiché coinvolge l'attivazione del complesso meccanismo che regola l'infiammazione. Normalmente, è confinata al tratto finale dell'apparato digerente, cioè il retto sebbene - in alcuni casi - possa interessare sezioni diverse del digerente, colon compreso.

La malattia è fonte di disagio e di malessere e, in alcuni casi, può essere invalidante.

Cause

Le cause della rettocolite non sono ancora certe. Tuttavia, sembra essere attivamente coinvolto il sistema immunitario e questo potrebbe suggerire una reazione ad un evento di proliferazione batterica (infezione) che genera lo stato di infiammazione persistente.

Trattamento

Il trattamento della rettocolite ulcerosa è, perlopiù, a base antinfiammatoria. Si utilizzano, per questa ragione, farmaci che hanno la capacità di modulare l'infiammazione. L'utilizzo di steroidi rappresenta una linea comune di trattamento, grazie alla buona capacità di modulare e sopprimere gli stati infiammatori. Altri farmaci possono essere somministrati in base alla valutazione medica e comprendono la mesalazina, l'azatioprina e la ciclosporina.

Un ramo del trattamento della rettocolite ulcerosa è affidato all'utilizzo di farmaci che sfruttano anticorpi monoclonali capaci di individuare, aggredire e neutralizzare il TNF (tumor necrosis factor), responsabile della cascata dell'infiammazione.

Colectomia

La colectomia, cioè l'asportazione del colon, è un intervento effetutato quando nessuna delle terapie ha potere risolutivo. Inoltre, la colectomia è anche utilizzata quando la funzionalità del colon è fortemente compromessa. Il paziente è sottoposto ad un intervento chirurgico nel quale il colon è totalmente asportato; l'espulsione delle feci è garantita tramite la stomizzazione.

-- Box Box:Salute not found --

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©