Dente

Il dente è una struttura ossea che fa parte dell'apparato digerente. Ha il compito di triturare il cibo attraverso la masticazione; in questo modo - grazie anche all'effetto della lingua e della saliva - il cibo è sminuzzato e ammorbidito e può essere opportunamente trattato durante la digestione.

I denti sono presenti in quasi tutti gli animali superiori; negli uccelli, tuttavia, i denti non sono presenti poiché, durante il corso dell'evoluzione, il corpo di questi animali si modificò per l'ottimizzazione del volo, specialmente per quanto riguarda il contenimento del peso.

Denti nell'uomo

Nell'uomo, in condizioni normali, sono presenti trentadue denti. I denti sono idealmente organizzati in due arcate dentali, una superiore e una inferiore. Le arcate dentali, a loro volta, sono divise in destrasinistra. Ogni quadrante dentale, dunque, contiene otto denti.

Disposizione dei denti lungo l'arcata dentaria.

La disposizione dei 32 denti definitivi nelle arcate dentarie superiori e inferiori.

I denti, nel neonato emergono a partire dal 5-7° mese di vita per formare la cosiddetta dentatura da latte. Questa prima dentatura non è definitiva e consiste di venti denti, simmetricamente disposti lungo le arcate superiori e inferiori. Dal 6-7° anno di vita, gradualmente, i denti da latte vengono sostituiti dai denti permamenti in un processo ordinato e, quasi sempre, indolore. Il periodo nel quale i denti decidui sono sostituiti dai denti definitivi è molto delicato; eventuali malformazioni nel dente, o difetti nell'eruzione degli stessi, possono comportare squilibri della disposizione lungo l'arcata più o meno gravi o evidenti.

Struttura del dente

Il dente è formato da una struttura esterna, chiamata corona e da una interna che si inserisce nella gengiva chiamata colletto che, entrando in profondità, prende il nome di radice.

Struttura di un dente

Struttura di un dente e rapporti con la radice e con l'osso.

Lo smalto è lo strato più esterno, molto duro, solitamente di colore bianco; è formato da cristalli di calcio nella forma di cristalli di idrossiapatite. La durezza dello smalto è giustificata dall'azione meccanica che è operata a livello del dente durante la masticazione. La dentina è un materiale molto duro, riccamente irrorato di vasi sanguigni e nervi, che racchiude la polpa, un tessuto molto complesso che contiene differenti tipi cellulari tra cui gli odontoblasti, responsabili della formazione di nuova dentina, macrofagi e linfociti per le reazioni di infiammazione e di difesa tipiche del sistema immunitario.

Malattie dei denti

I denti possono essere soggetti a numerosi tipi di malattie. Ai denti è, comunemente, associata la carie e la placca batterica anche se, in determinati soggetti, possono insorgere altri tipo di problemi a livello dentale.

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©