Ormone della crescita e doping

L'ormone della crescita o GH è un ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria che, specialmente nei primi tre decenni di vita, serve a modulare la crescita e lo sviluppo dell'organismo. Il GH, in altre parole, possiede una spiccata attività anabolizzante.

La sua capacità di modulare l'accrescimento osseo e muscolare, oltre all'effetto su importanti parametri fisiologici, ha reso il GH un importante principio attivo per la cura di numersoe patologie, ad esempio quelle che derivano dal deficit dell'ormone della crescita. La molecola, tuttavia, è illegalmente utilizzata in ambito sportivo per la sua capacità di aumentare la massa muscolare "magra", e modulare in positivo la prestazione sportiva.

Effetti dopanti del GH

Effetto dopante dell'ormone della crescitaL'ormone della crescita ha un duplice ruolo per la formazione del corpo; innanzitutto, aumenta la massa muscolare magra e l'accrescimento osseo, agendo in modo complesso sulle cellule specializzate. Inoltre, il GH agisce sulla lipolisi, favorendo la beta-ossidazione dei lipidi. Il doping, in questo caso, promuove un rimodellamento del tessuto favorendo l'aumento muscolare e la, sebbene parziale, riduzione della componente adiposa.

Un altro, importante, effetto del GH riguarda l'eritropoiesi. L'ormone della crescita, infatti, promuove la maturazione dei globuli rossi con un conseguente aumento dell'ematocrito. La prestazione sportiva, o il semplice allenamento, è favorito dalla maggiore capacità di trasporto di ossigeno da parte del sangue.

Controversie

Il miglior trasporto di ossigeno è un oggetto di controversia, specialmente in alcuni casi. L'incremento di globuli rossi, infatti, non è sempre costante ed è maggiormente percepibile negli individui che - fisiologicamente - presentano un ematocrito relativamente basso.

Ad ogni modo, l'attività di assunzione di GH senza alcuna necessità terapeutica è un illecito sportivo, oltre a un'attività potenzialmente pericolosa per la salute dell'atleta.

Rischi collegati

I rischi collegati all'immotivata assunzione dell'ormone della crescita sono rilevanti. In primo luogo, è possibile la genesi di malformazioni a carico del sistema scheletrico, con esiti spesso devastanti per la postura e per l'equilibrio. Inoltre, l'attività modulatorio nei confronti delle cellule in via di divisione può portare all'aumento di eventuali tumori presenti nell'organismo. A questi rischi si aggiungono una serie di potenziali problemi a carico della normale fisiologia dell'organismo; ad esempio squilibri di natura ormonale o imperfezioni morfofunzionali agli organi.

Pagine correlate

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©