Coevoluzione - ecologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 28-11-2019 Revisionato il 29-12-2019
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Esempi di evoluzione - Coevoluzione e nicchia ecologica

La coevoluzione, in ecologia, rappresenta lo sviluppo di nuove caratteristiche fenotipiche in risposta ad una pressione selettiva operata durante un regime di competizione interspecifica. La coevoluzione, in altre parole, rappresenta la diversificazione delle specie che avviene per bilanciare gli effetti negativi di una competizione su una risorsa.

Normalmente, la risorsa che porta alla coevoluzione è rappresentata dal cibo (risorsa trofica). Nel caso delle piante, invece, il livello principale di competizione riguarda la possibilità di accesso alla luce solare oppure all'acqua. Ambedue livelli di competizione sono necessari per operare i processi della fotosintesi.

La caratteristica principale della coevoluzione è che essa si sviluppa all'interno di un ristretto intervallo di tempo. La coevoluzione è dunque uno sviluppo fenotipico intrinsecamente veloce.

Esempi di evoluzione

Un esempio di coevoluzione può essere tratto dall'osservazione della preferenza alimentare di una specie in competizione con un'altra specie. Quando una delle due specie è più forte rispetto all'altra possiede un vantaggio nell'approvvigionamento di una risorsa, ad esempio il cibo. La specie debole è sottoposta ad una pressione selettiva. Questa pressione porta ad una diversificazione fenotipica che può condurre alla formazione di nuovi caratteri e perfino di nuove specie. La variazione fenotipica è sotto il controllo delle variazione genetiche e, nella maggior parte dei casi, si trasmette alla prole. Qualsiasi variazione possa portare un vantaggio, ad esempio un migliore sistema di difesa, di attacco oppure di raccolta del cibo può diminuire la distanza tra la specie forte e quella debole.

Coevoluzione
Esempio di coevoluzione. Due specie competono per la medesima risorsa e subiscono, anche ad intervalli di tempo differenti, pressioni selettive capaci di alteare l'espressione fenotipica.
Esempio di coevoluzione in regime di competizione.

In molti casi, tuttavia, anche la specie forte risponde attraverso la formazione di caratteri fenotipici capaci di aumentare il vantaggio nei confronti dell'altra specie. Quando due o più specie si evolvono in risposta allo stato di competizione si realizza un percorso di coevoluzione.

Coevoluzione e nicchia ecologica

La coevoluzione è strettamente legata alla variazione della nicchia ecologica delle specie coinvolte. Quando una specie perde il controllo su una risorsa può spostarsi verso una nicchia realizzata. Quando, invece, riprende il controllo si sposta verso la nicchia fondamentale. In alcuni casi, la coevoluzione è talmente forte da alterare in modo sensibile la nicchia ecologica su uno o più livelli. Ad esempio, quando una specie si evolve in risposta ad una pressione, può acquisire nuove abilità prima non presenti quali la possibiltà di consumare diversi alimenti, oppure di persistere in diversi habitat.

Introduzione: Ecologia, ecosistema, biosfera, nicchia ecologica. Foresta pluviale, savana tropicale.
Flusso dell'energia: Produttore primario, consumatore
Cicli biogeochimici: Ciclo del carbonio, ciclo dell'azoto, ciclo del fosforo, ciclo dello zolfo.
Popolazione: Crescita della popolazione, fattore limitante, stress ecologico.
Rapporti tra specie: Neutralismo, commensalismo, competizione, mutalismo, amensalismo.
Dinamica delle popolazioni: Competizione intraspecifica, competizione interspecifica, coevoluzione. Equazioni di Lotka-Volterra.
Dinamica degli ecosistemi: Successione ecologica.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©