Onicomicosi

Tavola dei contenuti: Prevenzione - Diagnosi - Trattamento

L'onicomicosi è una patologia che colpisce le unghie, causata da alcuni parassiti appartenenti al regno dei funghi. È una infezione molto diffusa, specialmente in soggetti anzini o con un deficit del sistema immunitario. La diffusione è anche favorita da una scarsa, igiene, ad esempio dall'uso comune di calzature oppure dalla condivisione di spazi "potenzialmente contagiati", come le docce e gli spogliatoi.

Le unghie colpite dall'onicomicosi appaiono di colore biancastro, raramente giallo - caso nel quale si può ipotizzare una onicomicosi da Candida albicans - e si sfaldano facilmente. La lamina dell'unghia, difatti, perde la sua consistenza a seguito dell'azione erosiva del fungo.

Prevenzione

La prevenzione si basa essenzialmente sulla cura del piede e su una corretta igiene, specialmente nei luoghi pubblici, ad esempio nelle docce, dove è sconsigliato l'utilizzo senza ciabatte. I funghi, infatti, sopravvivono e si riproducono negli ambienti umidi

Diagnosi

La diagnosi avviene a seguito di analisi microscopica, poiché ogni fungo possiede una differente morfologia.

Trattamento

Il trattamento provede l'applicazione di pomate antifunginee, ad esempio a base di principi attivi capaci di debellare i funghi. L'econazolo è una molecola antifunginea molto potente e, per questa ragione, è spesso presente nelle pomate specifiche. Il trattamento può essere topico, ad esempio mediante l'applicazione di una pomata, oppure sistemico attraverso l'assunzione di un farmaco, generalmente per vie di somministrazione orale.

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©