DNA polimerasi I procariotica - biologia molecolare

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 18-07-2015 Revisionato il 18-07-2015
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

La DNA polimerasi I procariotica, oltre alla necessaria capacità polimerasica, possiede due attività esonucleasiche 5'→3' e 3'→5'. La bivalenza esonucleasica potrebbe sembrare inconcludente in un enzima di cui la cellula si serve per la sintesi di DNA.

In realtà la DNA polimerasi I possiede la caratteristica di enzima correttore di bozze. Ad esempio, a seguito dell'inserimento di una base sbagliata “a monte” l'attività esonucleasica 3'→5' è capace di togliere quella base; se l'enzima trova una o più basi “a valle” già legate o non appaiate le può rimuovere con l'attività esonucleasica 5' → 3'.

Ll'enzima DNA polimerasi I eucariotico, a titolo di confronto, è capace di eliminare i frammenti di RNA appaiati che servono per la duplicazione del filamento lento.

Frammenti di Kleenow

La DNA polimerasi I procariotica, mediante una blanda proteolisi, genera due porzioni proteiche. Una porzione è chiamata frammento di Kleenow, e possiede una massa di circa 68KD ed ha la funzione di polimerizzazione e di attività esonucleasica 3'→5'. L'altro frammento, più piccolo rispetto al frammento di Kleenow, possiede un'attività esonucleasica 5'→3'.

Dna polimerasi i attivita
Attività di polimerasi operata dalla DNA Pol I.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©