Levotiroxina - L-Tiroxina - fisiologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 11-08-2022 Revisionato il 13-08-2022
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Chimica e meccanismo d'azione - Effetti collaterali - Controindicazioni - Ricetta e prescrizione

La levotiroxina o è un molecola ad azione farmacologica utilizzata per il trattamento dei casi di ipotiroidismo, una conduzione di insufficiente produzione degli ormoni tiroidei a carico della tiroide. È un farmaco di prima scelta anche per il trattamento del cretinismo e del gozzo. Assieme ad altri farmaci, tra i quali spicca lo iodio radioattivo è utilizzata anche per la cura del tumore della tiroide.

Levotiroxina
Struttura chimica della levotiroxina.

Un nome commerciale della levotiroxina è "eutirox".

Chimica e meccanismo d'azione

La levotiroxina è un isomero della tiroxina, o T4, e fa parte degli isomeri levogiri. Il suo ruolo biologico è quello di mimare gli effetti della tiroxina con la quale ha una elevata affinità funzionale. Nei soggetti affetti da ipotiroidismo la sintesi di tiroxina è rallentata o assente. È possibile utilizzare la levotiroxina come sostituto della tiroxina ristabilendo una buona funzionalità metabolica.

Il metabolismo della tiroxina porta all'allontanamento degli atomi di iodio formando un intermedio altrettanto importante: la triiodotironina o T3. La triiodotironina è anch'esso un ormone tiroideo.

Gli effetti della levotiroxina possono essere non genetici e genetici. Nel primo caso, gli ormoni tiroidei influenzano direttamente la cellula favorendone il metabolismo riproduttivo, ad esempio aumentando la velocità di mitosi, e la maggior parte delle vie metaboliche del catabolismo.

Effetti sul DNA

La triiodotironina non tiroidea - che viene prodotta a partire dalla levotiroxina - ha un marcato effetto sul DNA favorendo la trascrizione di specifici segmenti di RNA. Nelle cellule del miocardio è tradotta nel nucleo dove è capace di legarsi a specifiche zone chiamate "elementi di risposta agli ormoni tiroidei". Il legame permette di esprimere diversi geni che codificano per le catene pesanti della miosina.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali della levotiroxina sono ben conosciuti e, spesso, sono associati a un dosaggio eccessivo. Questi effetti si manifestano con frequenza durante i primi periodi di utilizzo del farmaco e includono:

Controindicazioni

Le controindicazioni all'utilizzo della levotiroxina si basano su eventuali allergie al principio attivo, che di fatto impediscono di utilizzarla, oppure sullo stato di gravidanza.

Ricetta e prescrizione

In Italia, la levotiroxina è un farmaco vendibile solo tramite regolare prescrizione medica.

RICERCA
NETWORK SCIENTIFICO
 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-->