Mitosi

La mitosi o cariocinesi è un evento di divisione cellulare di tipo non riduzionale, giacché il numero di cromosomi della cellula figlia rimane eguale rispetto al numero presente nella cellula madre. Le cellule si dividono per mitosi a seguito di numerosi stimoli, ad esempio per la rigenerazione fisiologica dei tessuti o durante le fasi dell'accrescimento. La mitosi, attraverso le sue fasi, è un processo di divisione che si inserisce nel più amplio contesto del ciclo cellulare.

La citodieresi rappresenta la parte di separazione del citoplasma che sarà distribuito in modo eguale alle due cellule.

Dal punto di vista del materiale genetico, le due cellule presenti dopo la mitosi sono cloni poiché possiedono la medesima informazione codificata nel DNA.

Fasi del ciclo cellulare
Schematizzazione ciclica del ciclo cellulare. La mitosi, o fase M, rappresenta la fine dell'interfase.

Fasi della mitosi

La mitosi è un processo che si esplica in differenti fasi. Le fasi della mitosi rappresentano degli eventi ordinati, soggetti a numerosi e complessi passaggi e controlli.

La mitosi, quale cellule interessa?

La mitosi interessa tutte le cellule capaci di operare una divisione cellulare. Tra cellula e cellula varia l'intervallo di tempo tra una divisione e l'altra. L'intervallo, a sua volta, è modulato da numerosi fattori, sia interni che esterni.

Nella profase si assiste alla scomparsa dell'involucro del nucleo con un conseguente inizio di replicazione dei cromosomi. In metafase i cromatidi si allineano per la successiva separazione, che si completa durante l'anafase. La telofase è il penultimo evento, in questo passaggio i cromosomi sono ai poli opposti della cellula e appaiono le strutture proprie, in particolare si evidenzia l'involucro nucleare. La citodieresi è l'ultima parte della mitosi ed è caratterizzata dalla rottura fisiologica della cellula mediante un evento di separazione del citoplasma.

Profase

Nella profase la cromatina si organizza intorno a nuclei proteici specifici. I cromosomi sono facilmente distinguibili. L'involucro nucleare inizia a dissolversi.

Metafase

La metafase è il momento della mitosi nel quale l'involucro nucleare scompare grazie all'azione di enzimi capaci di digerire le proteine che lo costituiscono.

In questa fase si assiste alla formazione del fuso mititoco che inizia con la formazione di una coppia di centrosomi disposti agli apici opposti della cellula. Il centrosoma ha il compito di dirigere la maturazione del fuso mitotico, formato da microtubuli.

Anafase

Nell'anafase il fuso mitotico è completo e aggancia i cromosomi, permettendo la separazione dei due cromatidi fratelli che migrano verso i poli opposti della cellula. I microtubuli, accrescendosi, coadiuvano l'allargamento della cellula.

Telofase

Nella telofase riappare l'involucro nucleare a, mediante la separazione del citoplasma, un evento che prende il nome di citodieresi, si formano due cellule distinte.

Differenze tra mitosi e meiosi

Mitosi e meiosi, perché due tipi di divisione?

La risposta non è di semplice formulazione. Sebbene sia alla fine della meiosi sia alla fine della mitosi si generino esattamente due cellule, attraverso la meiosi si ha la formazione di una cellula con corredo cromosomico aploide, utile per la genesi delle cellule a funzionalità sessuale e riproduttiva.

La meiosi è un evento di tipo riduzionale, nel quale si assiste alla riduzione del numero dei cromosmi. La mitosi, invece, rappresenta un evento che non altera il numero di cromosomi. In altre parole, il corredo di cromosomi delle cellule che entrano in mitosi è identico al corredo delle cellule figlie, che rappresentano il prodotto finale mitosi.

Pagine correlate

 

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©