Controllo del ciclo cellulare

Controllo del ciclo cellulare

Il ciclo cellulare non procede in modo lineare ma è sottoposto a numerosi punti di controllo; in questi checkpoints la cellula, corregge eventuali errori in fase di riproduzione attraverso un complesso sistema di recettori, conosciuti come sensori, che risultano essere capaci di controllare sia la presenza e la funzionalità del fuso mitotico, sia la corretta divisione del DNA.

Controllo del ciclo cellulare

Controllo del ciclo cellulare

Controllo in G1

Il controllo nella fase G1 (interfase) è di tipo funzionale o valutativo. Le cellule quiescenti, non superano la fase G1 giacché, mediante un sistema di regolazione, entrano nella fase G0 per una ragione del tutto funzionale e fisiologica. Altre cellule, invece, possono presentare dei danni al DNA, ad esempio causati da difetti nella replicazione, o ad agenti fisici (radiazioni) o alchilanti. In base al danno, il sistema di controllo in G1 può veicolare la cellula verso la morte per apoptosi oppure, se il DNA può essere riparato, il checkpoint blocca la cellula fintantoché il DNA non viene, correttamente, riparato.

Ruolo della p21

La p21 è una proteina di massa molecolare pari a 21kDa che viene sintetizzata in caso di marcato danno del DNA, ad esempio a seguito di irradadiazione. La proteina p21 inibisce l'attività chinasica del complesso delle cicline proprie della fase G1.

Controllo in G2

Il controllo in G2 è molto importante. A questo livello la cellula è pronta per entrare in mitosi e, eventuali danni al DNA, verrebbero trasmessi alle cellule figlie. Un sistema di controllo a cascata prevede un controllore cellulare che può, in caso di danno, fosforilare una proteina indicata come Cdc25. La proteina fosforilata si allontana temporanemente dal nucleo La proteina Cdc25 è responsabile dell'attivazione, mediante defosforilazione, del complesso chinasi-ciclina, pertanto quando Cdc25 è allontanata, il ciclo cellulare si blocca in G2.

La divisione cellulare inizia, nuovamente, appena il DNA è riparato. Nei casi estremi, dove il DNA non può essere riparato, la cellula inizia un percorso apoptotico.

Controllo in M

Il controllo in metafase analizza l'effettiva formazione del fuso mitotico. Probabilmente, in questa fase, avviene un controllo sulla disposizione del fuso, mediante analisi della tensione dei filamenti.

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©