Salute e benessere: Ipotiroidismo

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 08-11-2017 Revisionato il 07-08-2022
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

L'ipotiroidismo rappresenta una patologia nella quale la tiroide non produce una sufficiente quantità di ormoni tiroidei. I soggetti ipotiroidei manifestano una serie di stati patologici collegati al mancato funzionamento della tiroide che possono essere risolti attraverso la terapia farmacologica.

La tiroide rappresenta un importante organo che, attraverso la secrezione di ormoni, controlla moltissimi aspetti del metabolismo, sia nella sua fase anabolica sia in quella catabolica. Per questo motivo, la ridotta immissione di ormoni tiroidei porta a una alterazione sistemica del metabolismo.

Cause dell'ipotiroidismo

Nei decenni passati, la mancanza di iodio rappresentava una tra le principali cause di ipotiroidismo. Gli ormoni tiroidei contengono iodio e, per questo motivo, il mancato assorbimento o la scarsa biodisponibilità determina un rallentamento della sintesi degli ormoni da parte della tiroide. Il miglioramento delle abitudini alimentari, e l'introduzione delle iodio in molti alimenti - ad esempio il sale - ai giorni attuali scongiura una carenza di tale tipo.

La tiriodite è l'infiammazione della tiroide che, nelle aree sviluppate, rappresenta la più frequente causa dell'ipotiroidismo. Il tessuto tiroideo infiammato non è capace di produrre a sufficienza gli ormoni che, pertanto, non sono immessi nel torrente sanguigno. Tra queste infiammazioni rientrano le cosiddette malattie autoimmuni. La tiroidite di Hashimoto, conosciuta anche come tiroidite cronica autoimmune, rappresenta la più frequente causa di malattia autoimmune a carico della tiroide.

--- Box Box:salute not found --

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-