Corticotropina

La corticotropina o ormone adenocorticotropo o ACTH è un ormone sintetizzato dall'ipofisi anteriore, o adenoipofisi. Ha un ruolo fondamentale nella biosintesi dei corticosterioidi giacché agisce in un circuito a feedback positivo che permette il rilascio dei corticosteroidi nel torrente sanguigno. Le cellule bersaglio della corticotropina si trovano nella zona corticole del surrene.

La corticotropina, per via di una affinità strutturale, possiede anche un ruolo marginale di promozione della biosintesi della molecola di melatonina da parte dei melanociti.

Dal punto di vista chimico, l'ACTH è definito come un ormone formato da 39 aminoacidi, per questa ragione è classificato come ormone polipetidico.

Biosintesi e regolazione

La corticotropina è sintetizzata dalle cellule corticotrope dell'ipofisi anteriore attraverso un complesso meccanismo a doppio feedback. Il nucleo paraventricolare dell'ipotalamo è capace, attraverso dei chemocettori di valutare la concentrazione del cortisolo nel sangue; attraverso un feedback negativo - quando il cortisolo è presente in concentrazione elevata - è inibita la biosintesi di corticotropina che, a sua volta, stimola attraverso un feedback positivo (comportandosi da modulatore positivo) le cellule della corticale surrenalica; in questo modo si producono i corticosteroidi tra i quali il già citato cortisolo.

Regolazione della corticotropina

Meccanismo di regolazione e della sintesi di corticotropina.

La presenza di un doppio sistema di feedback rende la biosintesi della corticotropina un evento finemente modulato.

Sensibilità al naxolone

Il naxolone è un principio attivo che si comporta come antagonista dei recettori degli oppioidi. La presenza di naxolone ematico favorisce la biosintesi di corticotropina, in un meccanismo che sembra coinvolgere i recettori del CRH. Inoltre, in alcune ricerche, il sistema naxolone-corticotropina sembra modulare positivamente l'attività delle cellule natural-killer o cellule NK.

Formazione per clivaggio da precursore

Al pari di, numerosi, altri ormoni anche la corticotropina non è sintetizzata tal quale ma è il processo di taglio enzimatico a partire da un pre-pro-ormone, la pre-pro-opiomelanocortina che è elaborato per formare un pro-ormone, la pro-opiomelanocortina che, a sua volta, è elaborato per formare la corticotropina, l'ormone melanotropo nella sua variante alpha (alpha-MSH), la lipotropina nelle sue due forme beta e gamma. La lipotropina, a sua volta, è un precursore dell'ormone beta-melanocitostimolante.

Significato diagnostico

Corticotropina e allenamento/sport

I livelli di ACTH durante l'allenamento sono sensibilmente maggiori se valutati nello stesso soggetto a riposo. Di conseguenza, l'aumento di cortisolo durante le sessioni di allenamento o nella prestazione sportiva aumentano in modo direttamente proporzionale all'intensità dello sforzo muscolare(1).

La valutazione della concentrazione di corticotropina avviene mediante la ricerca nel sangue. L'ACTH, normalmente, è presente in concentrazione estremamente bassa, pari a circa 45pg/ml (picogrammo per millilitro di volume). La prescrizione del test dell'ACTH, visto il luogo di biosintesi, è utile per valutare sia l'assetto ormonale sia la funzionalità dell'ipofisi.

Un valore di ACTH alto significa un malfunzionamento iperproliferativo delle cellule ipofisiarie secernenti la corticotropina, un valore basso di ACTH significa un malfunzionamento di varia natura.

Patologie associate

La principale patologia associata alla secrezione di ACTH riguarda il campo del cosiddetto adenoma funzionante. Gli adenomi funzionanti dell'ipofisi rappresentano una popolazione di benigni dell'ipofisi che portano ad una incontrollata biosintesi di alcuni ormoni, tra i quali spicca la corticotropina. Una abbondante secrezione di ACTH, e un rilascio sistemico, porta alla sindrome di Cushing un tipo di tumore paraneoplastico di tipo "ectopico" che ha una diretta ripercussione sull'assetto ormonale. In particolare, l'abnorme secrezione di ACTH dalle cellule corticotrope porta all'aumento del cortisolo.

Bibliografia

1) Exercise and circulating cortisol levelels: The intensity threshold effect - E.E. Hill, C. Battaglini, M. Viru, A.C. Hackney. Journal of Endocrinological Investigation

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©