Cortisolo - fisiologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 07-02-2013 Revisionato il 05-03-2015
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Molecola - Trasporto nel sangue - Ruolo del cortisolo

Molecola

Formula bruta C21H30O4
Peso molecolare: 346
Download A breve disponibile
Scheda ormone

Nome: cortisolo
Tipo: steroideo
Classe: catabolizzanti
Recettore: nucleare
Luogo di sintesi: corticale del surrene

Il cortisolo è un ormone steroideo prodotto dalla corticale surrenale ed ha un effetto globale nell'organismo, giacché modula differenti vie metaboliche.

Trasporto nel sangue

La maggior parte del cortisolo è trasportato, nel sangue, legato alle proteine globulari leganti gli steroidi. L'albumina concorre, sebbene in misura minore, al trasporto dell'ormone e soltanto una piccola aliquota è presenta in forma libera.

Ruolo del cortisolo

Il cortisolo ha una azione catabolica nel muscolo scheletrico, a livello del quale opera su due, differenti, fronti. In prima analisi blocca l'assunzione di aminoacidi e, secondariamente, avvia la degradazione delle fibre muscolari. Questi effetti, tuttavia, si limitano al muscolo scheletrico ma non al muscolo del cuore.

In alcune cellule adipose, il cortisolo fa drasticamente abbassare il livello di assunzione del glucosio e promuove la lipolisi. Altre cellule, invece, non sono sensibili a eccessi di cortisolo e manifestano alcune risposte opposte. Sempre negli adipociti, il cortisolo ha un effetto coadiuvante nei confronti dell'azione catabolica dell'insulina della promozione della demolizione delle riserve energetiche sotto forma di lipidi.

L'azione del cortisolo si apprezza anche a livello dei vasi sanguigni dove opera una fine regolazione a livello del calibro e, di conseguenza, della pressione sanguigna.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©