Habitat - ecologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 08-12-2019 Revisionato il 30-12-2019
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Selezione dell'habitat - Habitat e nicchia ecologica

L'habitat è una parte dell'ecosistema o, in generale, dello spazio che possiede delle proprie caratteristiche biotiche ed abiotiche. È una definizione di uno spazio, all'interno del quale le specie trovano tutte le risorse necessarie per sopravvivere e per riprodursi. In alcuni casi, l'habitat fornisce alle specie anche protezione e riparo.

Le qualità che distinguono e delineano l'habitat si possono, genericamente, classificare in abiotiche e biotiche. Nel primo caso, l'insieme di caratteristiche abiotiche deriva da tutti gli attributi fisici quali la temperatura, l'umidità, la presenza di venti oppure correnti, il pH del suolo o delle acque. In linea generale, tutto ciò che non è vitale è considerato abiotico. La parte biotica, invece ingloba gli organismi, di qualsiasi genere, presenti all'interno dell'habitat.

Selezione dell'habitat

Le piante, in quanto organismi stazionari, accedono in modo passivo alle risorse offerte dall'habitat. Questa caratteristica appare ancora più marcata quando, per cause naturali oppure per altri motivi, alcune delle qualità dell'habitat variano. Ad esempio, una variazione del pH del suolo può essere un fattore di stress per la pianta che, non potendosi spostare in altri luoghi, può sopravvivere allo stress, adattarsi allo stress oppure soccombere.

Caribou
Alcuni habitat offrono condizioni climatiche e trofiche molto specifiche e permettono la sopravvivenza di determinate specie. Questi habitat, molto selettivi, tuttavia garantiscono una buona stabilità anche in archi di tempo vasti.

Negli animali, invece, la capacità di locomozione permette di selezionare l'habitat in base al maggiore beneficio che la scelta di un luogo può portare alla specie in termini trofici, di riparo dai predatori e di condizioni favorevoli per la produzione. La selezione dell'habitat è un processo non del tutto noto, attraverso il quale una specie può analizzare le qualità di un habitat e, se ritenute sufficientemente vantaggiose, colonizzarlo. Molti degli studi sulla selezione dell'habitat sono stati compiuti osservando gli uccelli. Si è visto che i volatili sono capaci di scegliere l'habitat in base al tipo di vegetazione offerta, al clima, al vento ed alla disponibilità trofica.

Speciazione e selezione dell'habitat

La selezione dell'habitat ha un ruolo predominante nel processo di speciazione. Affinché si possa realizzare il processo di speciazione è necessario che una quantità di individui appartenenti ad una stessa specie vada incontro a due eventi: la separazione spaziale e la separazione sessuale. Ad esempio, una parte di individui appartenente ad una specie si isola per operare il processo di selezione dell'habitat e si allontana dal gruppo originario. In questo modo, alla separazione spaziale, del gruppo distaccato può seguire una complesso sistema di variazioni genetiche tali da promuovere una variazione del fenotipo della specie. Quando le variazioni genetiche della specie distaccata sono talmente forti da impedire l'incrocio e la riproduzione con la specie originaria allora il processo di speciazione è completato.

Habitat e nicchia ecologica

Nei decenni passati, la definizione di habitat era utilizzata come sinonimo di nicchia ecologica. Nelle moderne interpretazioni, tuttavia, il concetto di habitat delinea esclusivamente lo spazio fisico (che comprende le qualità biotiche ed abiotiche) nel quale un organismo può vivere. La nicchia ecologica, invece, estende le qualità spaziali specifiche della specie con un set di proprietà di natura intrinseca. Ad esempio, il comportamento sociale e le preferenze alimentari fanno parte della nicchia ecologica di una specie.

Introduzione: Ecologia, ecosistema, biosfera, nicchia ecologica. Foresta pluviale, savana tropicale.
Flusso dell'energia: Produttore primario, consumatore
Cicli biogeochimici: Ciclo del carbonio, ciclo dell'azoto, ciclo del fosforo, ciclo dello zolfo.
Popolazione: Crescita della popolazione, fattore limitante, stress ecologico.
Rapporti tra specie: Neutralismo, commensalismo, competizione, mutalismo, amensalismo.
Dinamica delle popolazioni: Competizione intraspecifica, competizione interspecifica, coevoluzione. Equazioni di Lotka-Volterra.
Dinamica degli ecosistemi: Successione ecologica.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©