Nervi cranici - anatomia umana

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 13-11-2014 Revisionato il 13-11-2014
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

I nervi cranici, o nervi encefalici, rappresentano il gruppo di nervi che emergono dal tronco encefalico (pur avendo origine in sede differente) e controllano la mobilità e la sensibilità di differenti muscoli e organi a livello craniali. I nervi cranici, per questa ragione, possono essere sia afferenti, che raccolgono le informazioni sensitive, oppure efferenti che veicolano le informazioni motorie. I nervi trigemino (V), faciale (VII), glossofaringeo (IX) e vago (X) sono chiamati nervi encefalici misti poiché trasportano sia le efferenze sia le afferenze.

 

Nome

Emersione/Arrivo

E

A

Olfattorio (I)

Corteccia ippocampale

 

X

Ottico (II)

Chiasma ottico

 

X

Oculomotore (III)

Tra ponte e mesencefalo

X

 

Trocleare (IV)

Tra ponte e mesencefalo

X

 

Trigemino (V)

Ponte

X

X

Abducente (VI)

Tra bulbo e ponte

X

 

Faciale (VII)

Tra bulbo e ponte

X

X

Cocleare (VIII)

Tra bulbo e ponte

 

X

Glossofaringeo (IX)

Bulbo

X

X

Vago (X)

Bulbo, posteriormente alle olive

X

X

Accessorio (XI)

Bulbo

X

 

Ipoglosso (XII)

Bulbo

X

 

Nervi cranici

 

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©