Oligopeptide ciclico - biochimica

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 14-04-2014 Revisionato il 12-04-2016
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Gli oligopeptidi ciclici rappresentano particolari peptidi, formati da 20-40 aminoacidi le cui estremità C-terminali e N-terminali possono essere libere oppure condensate tra loro a formare una molecola ciclica. Il termine deriva dal greco ed è formato da "oligo" che vuol dire "poco" e "peptide" che fa riferimento ai peptidi.

Gli oligopeptidi ciclici, dal punto di vista della frequenza di distribuzione, non sono molto frequenti poiché, nella maggior parte dei casi, i peptidi - specialmente con le estremità libere - non possiedono condensazioni e conseguenti ciclizzazioni all'interno della struttura molecolare. 

Esempi di oligopeptidi biologicamente attivi

La vasopressina e l'ossitocina sono due ormoni peptidici che presentano una condensazione attraverso gli atomi di zolfo di due cisteine. Ambedue gli aminoacidi possiedono estremità n-terminali e c-terminali libere.

Percorso di biochimica

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©