Omero

Tavola dei contenuti: Rottura dell'omero - Tumore dell'omero

L'omero (pronuncia òmero) è un osso di tipo lungo che fa parte del braccio. L'omero è suddiviso in tre porzioni che, dalla scapola verso l'avambraccio sono l'epifisi prossimale, la diafisi e l'epifisi distale. La diafisi può essere, idealmente, considerata come il corpo dell'omero mentre le due epifisi rappresentano le estremità.

Rottura dell'omero

La rottura dell'omero è un evento molto frequente e deriva da un qualsiasi trauma da impatto o da eccessiva flessione che rompe la struttura ossea. La possibilità di rottura dell'omero, specialmente a livello dell'epifisi prossimale, aumenta con l'aumentare dell'età. L'osteoporosi è, infatti, una delle principali cause della rottura dell'omero.

Rottura dell'omero composta e scomposta

La maggior parte delle lesioni dell'omero sono classificabili come fratture composte dell'omero, poiché i frammenti ossei rimangono disposti in modo allineato. Al pari delle altre fratture composte, queste tipologie di trauma sono più facilmente trattabili e guaribili rispetto alle fratture scomposte. Nella frattura scomposta dell'omero, invece, i frammenti di osso possono spostarsi o inclinarsi, rendendo necessario un tipo di intervento chirurgico più invasivo e complesso.

Intervento dopo la frattura dell'omero

Una frattura composta dell'omero è molto più semplice da trattare poiché, nella maggior parte dei casi, è chiesto al paziente di utilizzare un tutore semirigido ed osservare l'assoluto riposo. Le fratture scomposte, invece, devono essere trattate chirurgicamente e possono richiedere la progettazione e l'installazione di impianti, che servono da vere e proprie protesi anatomiche.

Recupero dopo la frattura dell'omero

Quando la frattura è scomposta, specialmente in età avanzata, è sempre difficile ritrovare la piena funzionalità dell'arto superiore interessato; in molti casi, infatti, il paziente accusa una perdita di forza e di mobilità del braccio e della spalla molto importante. In questo caso, la fisioterapia, può essere di aiuto per il progressivo ripristino della funzionalità e per evitare l'aggravarsi della situazione.

Tumore dell'omero

Il tumore dell'omero, sebbene raro, è un tipo di neoplasia che colpisce l'omero; può essere primitivo, nel caso di una formazione neoplastica non metastatica, oppure secondario qualora sia formato da una o più metastasi tumorali. Il trattamento attraverso la chemioterapia è valutato assieme al medico oncologo.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©