Salute e benessere: Zona iperecogena

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 13-10-2012 Revisionato il 03-03-2019
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Zone iperecogene e tumore - Pagine correlate

Una zona iperecogena o formazione iperecogena è una porzione di un tessuto che ad una analisi mediante ecografia, risonanza magnetica, radiografia oppure TAC risulta essere più "riflettente", e quindi di colore più chiaro se osservata in bianco e nero, rispetto al tessuto circostante. La rivelazione di una zona iperecogena rappresenta un importante indizio diagnostico che può essere utilizzato per intraprendere la corretta strada per la diagnosi di alcune patologie.

Il significato, in altre parole, è rappresentato da una parte di tessuto che risponde meglio alla sollecitazione dell'ecografo oppure di qualsiasi altro strumento diagnostico.

Quando la presenza di zone ad alta riflessione è ben circoscrivibile in una parte di tessuto o di organo, la formazione prende il nome di nodulo iperecogeno.

A differenza della zona ipoecogena la riflessione dell'eco deriva dalla maggiore presenza e concentrazione di cellule oppure di molecole presenti in esse. Per questa ragione, in linea generale, quando la formazione è di tipo iperecogeno è quasi sempre escludibile la presenza di una cisti.

Zona iperecogena e ipoecogena
Durante l'ecografia, l'emettitore dello strumento veicola verso il bersaglio che, generalmente, è un tessuto, delle onde che possono essere riflesse dal target stesso. Le formazioni iperecogene riflettono in modo marcato le onde, formando una zona iperecogena che è valutata dall'operatore poiché appare molto più chiara.

Zone iperecogene e tumore

Spesso la presenza di un nodulo iperecogeno è associato alla presenza di un tumore. Nella pratica medica comune, tuttiava, una zona iperecogena può essere sintomo di un'altra patologia, di certo più lieve del cancro. Ad esempio la steatosi epatica, una comune malattia del fegato, può essere diagnosticata attraverso la visione iperecogena del fegato.

In casi di osservazione di qualsiasi anomalia dell'esame diagnostico, specialmente dove c'è stata una pregressa manifestazione tumorale, è sempre opportuno un controllo medico o specialistico.

Pagine correlate

Analisi diagnostiche

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

Unknown user avatar

Inserisci il nome qui il 2017-11-30 12:46:54

Ho fatto un ecografia addome completo  Risulta  formazione  iperecogena  rotonda di 7mm in s5 s8  compatibile con angiona

Unknown user avatar

Crisafulli il 2017-07-16 22:10:50

Gentima E.F.,

le consiglio di far valutare il risultato della sua analisi al medico di Base o allo Specialista. Qualora fosse una formazione angiomatosa, come da lei riportato, il medico o l'equivalente figura professionale le potrà confermare che sono formazioni del tutto benigne. />
Cordialmente

Unknown user avatar

E.F. il 2017-07-11 14:58:24

Fatto ecografia epatica risulta: ecostruttura disomogenea x la presenza in corrispondenza del VII s in sede paracavale, di formazione iperecocogena, di cm 1,2 riferibile in prima istanza e formazione angiomatosa, x cortesia chiedo il parere di un esperto grazie 

Unknown user avatar

Inserisci il nome qui il 2018-11-30 15:49:11

A seguito di una rottura di un femore a distanza di 2 mesi e mezzo si è verificato alla parte inferiore cioè il polpaccio della gamba dx un gonfiore che si estende alla caviglia con molto calore ho fatto un Eco e il dottore ha diagnosticato materiale ISO iperecogeno Occlusione delle vene gemellari e della vps pervia la vgs poco ho capito il significato ce qualcuno che mi aiuti a capire grazie

Unknown user avatar

Anonymous il 2019-05-12 12:32:45

Risultati hanno evidenziato grossa formazione solida con strie iperecogene all’interno di circa cm. 10x11x5,5 di spessore . tale formazione e’ situata nella porzione più’ profonda e appare erniarsi profondamente verso il piano muscolare con porta erniaria di circa 2 cm.

wiki ver.... ©