Dental Scan

Il dental scan, o dentalscan, è un tipo di indagine di natura radiologica, che si concentra sull'analisi della porzione che ospita i denti nelle rispettive sedi delle arcate dentarie. È un tipo di indagine non invasivo, di tipo a immagini che viene effettuata in pochi minuti attraverso uno strumento del tutto simile a quello utilizzato per la TAC.

Dal punto di vista diagnostico, il dentalscan, è un esame di primaria importanza per l'osservazione tridimensionale delle strutture dentarie che si affianca alla ortopantomografia o panoramica dentale. È richiesto, per queste ragioni di versatilità, per l'estrazione dei denti, specialmente per quanto concerne il dente del giudizio, o per la valutazione di zone di interesse rilevate in un precednete esame di ortopantomografia.

Esecuzione dell'esame

Il paziente, previa accettazione, viene informato sul tipo di trattamento, sul rischio relativamente basso e sulla necessità di veicolare radiazioni di tipo ionizzante per il tipo dell'esame. È necessario rimuovere qualsiasi elemento metallico, ad esempio collane e orecchini e - ove possibile - procedere alla rimozione temporanea degli apparecchi dentali mobili. Il paziente è fatto distendere su un lettino e, in automatico, posizionato all'interno di una struttura cilindrica del macchinario.

Funzionamento

I principi di funzionamento del dentascan sono di natura fisica. Un emettitore, opportunamente collocato e tarato in base al tipo di esame, propaga sulla zona delle arcate un fascio di radiazioni a bassa energia che, in linea teorica, rappresentano un profilo di rischio radioattivo molto basso. In base al tipo di tessuto, o alla presenza di aria/liquidi, un rivelatore è capace di ricostruire il percorso fatto dai raggi e determinare la presenza di strutture ossee, liquide, tissutali o semplicemente di aria. Un computer elabora i dati e, grazie a complessi algoritmi, restituisce una immagine in gradazioni di grigio; per convenzione il tessuto osseo è rappresentato da un colore bianco chiaro, mentre l'aria è mostrata con il colore nero.

L'esito dell'esame è consegnato in un supporto multimediale, solitamente un DVD-ROM, facilmente duplicabile. All'interno del supporto è presente il software per la visualizzazione delle immagini che, generalmente, adottano lo standard DICOM.

Differenza tra dental scan e ortopantomografia

La differenza tra un esame dental scan e una panoramica dentale è rilevabile sia sul fronte della risoluzione maggiore che il dental scan offre, sia sul fatto che il dental scan offre una prospettiva tridimensionale di tutta la zona interessata. Inoltre, un dental scan può agevolmente offrire una proiezione simile all'ortopantomografia e, vista la sua sensibilità, permette di apprezzare dettagli altrimenti non percepibili quali, ad esempio, il canale mandibolare e - con esso - i rapporti delle radici con e eventuali impianti.

Lettura del dental scan

La lettura del dentascan non è semplice; la valutazione e la stesura del referto deve essere affidata al medico radiologo o da una figura ad esso equivalente. In questo caso, il radiologo può direttamente comunicare con il dentista, attraverso la stesura di un referto cartaceo, oppure annotando le proprie impressioni direttamente nel supporto digitale.

I tessuti, per la loro caratteristica, assumono una tipica colorazione granulare e irregolare, mentre una eventuale cisti è rivelabile per la particolare morfologia regolare. Il dental scan è efficace anche per la localizzazione di sospetti tumori. Tuttavia, il dental scan non è un esame diagnostico; la corretta diagnosi viene effettuata attraverso la biopsia e la tipizzazione del tessuto.

Lettura delle sezioni parassiali

Il dentalscan è un esame molto utile poiché fornisce anche una visione parassiale dei denti; in altre parole è possibile vedere delle sezioni del dente secondo dei piani parassiali. In questo modo è possibile valutare, anche tridimensionalmente, la struttura del dente o di altre formazioni ad esso adiacente.

Panoramica sezioni parassiali Sezione parassiale
Sezioni parassiali del dentalascan Dental scan sezione parassiale e nervo mandibolare
Panoramica delle singole sezioni parassiali (da 0 a 170) relative al paziente. Sezione parassiale numero 130, con evidenza del nervo mandibolare.

 

Analisi diagnostiche

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©