Aumento della bilirubina indiretta - esami diagnostici

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 08-11-2015 Revisionato il 10-04-2016
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

L'aumento della bilirubina indiretta, valutata attraverso l'analisi del sangue, è un evento riconducibile ad una elevata distruzione dei globuli rossi o - in generale a eventi che non permettono le fasi successive di trasporto della molecola nel fegato per la degradazione e la successiva espulsione nell'urina e nelle feci. La bilirubina indiretta, in altre parole, aumenta quando esistono casi di anemia o, comunque, di ciclo vitale anomalo dei dei globuli rossi oppure quando il fegato non è in grado di smaltirla correttamente.

La presenza della bilirubina, in qualsiasi forma sia, prende il nome di iperbilirunemia ed è quasi sempre accompagnata dalla presenza di ittero.

Valori normali di bilirubina indiretta

Anche se i valori normali riguardanti la bilirubina indiretta possono variare da persona a persona, un quantitativo tra gli 0.2 e gli 0.10mg/dL è da considerarsi normale. In caso di patologie, oppure di trattamento con farmaci, i valori di bilirubina indiretta possono aumentare fino, oltrepassando la soglia degli 0.10mg/dL.

Analisi diagnostiche

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©