Diafanizzazione - istologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 29-07-2014 Revisionato il 31-07-2014
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

In istologia, per diafanizzazione, si intende il processo chimico attraverso il quale un campione è reso trasparente. La diafanizzazione, in altre parole, serve a modificare le proprietà di un campione posto su un vetrino affinché questo possa essere sufficientemente opaco da lasciar passare la radiazione luminosa. La maggior parte dei campioni, infatti, necessitano della diafanizzazione poiché - seppur spessi pochi micron - non permettono alla luce del microscopio di passarvi attraverso e, di conseguenza, rendono impossibile la visualizzazione da parte dell'operatore.

La miglior tecnica per diafanizzare un campione, già tagliato al microtomo, è quella di lasciarlo per qualche minuto in xilolo. Questo alcol ha, difatti, la capacità di diafanizzare la maggior parte dei tessuti, rendendoli adatti per la successiva osservazione con il microscopio ottico.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-