Ematossilina - istologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 28-07-2014 Revisionato il 16-08-2015
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Molecola - Protocollo

Molecola

Formula bruta C16H14O6
Peso molecolare: 302.27
Download A breve disponibile
L'ematossilina è un colorante basico utilizzato per la differenziazione del nucleo nelle indagini di citoistochimica. Nella colorazione del campione è, solitamente, utilizzata assieme all'eosina nel cosiddetto protocollo di colorazione ematossilina-eosina. È un colorante naturale, estratto da una leguminosa messicana chiamata campeccio.

 

L'ematossilina agisce sul bersaglio se questo è stato, precedentemente, trattato con una molecola chiamata mordensante che ha il compito di "preparare" la superficie all'aggancio dell'ematossilina. In particolare, l'affinità dell'ematossilina e della sua forma ossidata emateina, è particolare nei confronti dell'alluminio e del ferro, negli stati di ossidazione +3.

 

Struttura dell

Struttura dell'ematossilina.

Protocollo

Il protocollo può variare in base al tipo di colorazione richiesta; in linea generale il campione è esposto al mordensante, generalmente un sale dell'alluminio. L'azione del metallo permette all'ematossilina - che all'interno del campione si riduce in emateina - di legarsi alla struttura. Successivamente, l'utilizzo di una sostanza leggermente alcalina permette il viraggio del colore verso il blu-viola. 

 

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©