Placca

La placca batterica o semplicemente placca è una formazione batterica stabile, localizzata a livello del dente. Dal punto di vista microbiologico, la placca è un biofilm formato da differenti generi e ceppi batterici; nella placca batterica, tuttavia, si apprezzano con maggiore frequenza gli streptomiceti.

Formazione della placca batterica

La placca batterica è in continua formazione poiché il cavo orale è colonizzato dai batteri che aderiscono al sottile strato che si forma subito dopo l'introduzione del cibo nel cavo orale. La mancata rimozione di questo strato, che avviene - generalmente - per via meccanica attraverso lo spazzolino da denti, può determinare il bioaccumulo dei microrganismi batterici. Oltre a un evidente danno estetico, giacché il dente assume una colorazione tendente al giallo; la presenza di placca dentale è, inoltre, la porta di ingresso per altre condizioni patologiche, come ad esempio la carie o il tartaro.

Per quanto riguarda la genesi della placca è di particolare importanza valutare l'aspetto biochimico e microbiologico. I batteri che colonizzano il cavo orale, infatti, presentano una spiccata tendenza al catabolismo dei carboidrati semplici quali i monosaccaridi o i disaccaridi; per questa ragione i cibi ricchi di zuccheri, rappresentano la fonte primaria di alimentazione dei batteri costituenti la placca.

Patologie legate alla placca

La principale patologia legata alla placca batterica è la formazione della carie dentale; questo processo avviene a seguito dell'escrezione di prodotti del metabolismo batterico che, con la loro natura acida, disgregano lo strato di smalto dentale e indeboliscono, di conseguenza, la struttura del dente stesso. La prevenzione della carie, da questo punto di vista, si applica attraverso una corretta igiene orale che inizia con il consumo di cibi poco zuccherini e la costante pulizia dei denti, specialmente dopo i pasti.

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©