Acido clavulanico - antibiotici

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 12-12-2013 Revisionato il 18-12-2013
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Molecola - Sintesi - Bibliografia

Molecola

Formula bruta C8H9NO5
Peso molecolare: 199.1
Download A breve disponibile
L'acido clavulanico è una molecola che appartiene alla classe dei beta-lattamici. Ha un'analogia strutturale con la penicillina e, in genere, con tutti gli antibiotici beta-lattamici. Per questa ragione, è utilizzato, spesso, in combinazione con alcuni antibiotici aventi struttura beta-lattamica, tra cui l'amoxicillina. In realtà, l'acido clavulanico serve a competere con alcuni enzimi, di produzione batterica, che possono inattivare gli antibioitici tra cui le beta-lattamasi

In questo modo, l'acido clavulanico, che non possiede una apprezzabile attività antibiotica, può saturare gli enzimi che, altrimenti, inattiverebbero l'antibiotico vero e proprio potenziandone, di fatto, gli effetti.

Struttura chimica dell'acido clavulanico

Struttura chimica dell'acido clavulanico.

Sintesi

L'acido clavulanico è normalmente sintetizzato da Streptomyces clavuligerus, un batterio gram positivo. La coltivazione, per scopi industriali, di colonie batteriche di S. clavuligerus, permette di ottenere quantiativi commercialmente validi di acido clavulonico attraverso dei complessi meccanismi di estrazione e purificazione(1).

Bibliografia

  1. R. P. Elander. Industrial production of beta-lactam antibiotics. Appl Microbiol Biotechnol (2003) 61:385–392. [pubmed].

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©