Colorazione di Gram - microbiologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 06-01-2014 Revisionato il 01-02-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

La colorazione di Gram è un metodo attraverso il quale è possibile stabilire il tipo di parete posseduta dai batteri. Utilizzando la tecnica di colorazione di Gram è possibile dividere i batteri in due classi: Gram positivi (Gram+) e gram negativi (Gram-).

Il nome della tecnica deriva dal suo scopritore, il medico danese Hans Gram, che la perfezionò nella seconda metà del XIV secolo. Nonostante sia passato più di un secolo, la tecnica di Gram è sempre valida ed utilizzata per classificare, prima di altri tipi di indagine, i batteri. La tecnica di colorazione di Gram è importante perché, con una spesa relativamente modesta, è possibile conoscere il tipo di parate e, di conseguenza, le proprietà del batterio.

Protocollo

Il protocollo di colorazione di Gram prevede poche tappe. Nella prima tappa, nella capsula, o nel supporto contenente la colonia batterica si pone un colorante basico, ad esempio il cristalvioletto. Nella seconda fase, nel supporto, si immette il reattivo di Lugol (una soluzione contenente iodio). Il ruolo del liquido di Lugol - chiamato anche mordensante - è quello di fissare la colorazione basica, aggiunta nella prima tappa. A questo punto i batteri hanno incorporato il colorante e, idealmente, assumono una colorazione violacea. La terza tappa è un lavaggio per eliminare eventuali tracce di colorante e un passaggio il alcol, una molecola che può demolire la parete batterica. L'ultima tappa è una seconda colorazione, con un colorante che conferisce un colore rosa.

I batteri che hanno una spessa parete cellulare non sono danneggiati dall'alcol e quindi mostrano una colorazione violacea, giacché hanno incorporato il primo colorante. Questi batteri prendono il nome di gram positivi. I batteri con una sottile parete, invece, hanno subito l'azione dell'alcol ed hanno liberato sia la parete sia il primo colorante e, successivamente, incorporato il secondo. Questi batteri, invece, appartengono all'insieme dei batteri gram negativi. I batteri Gram positivi, dunque, sono i batteri che possiedono una spessa parete mentre i Gram negativi hanno una parete sottile.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©