Shigella - microbiologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 21-10-2020 Revisionato il 21-10-2020
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: - Morfologia - Resistenza - Tossicità e patogenesi - Trattamento

Il genere Shigella presenta al proprio interno le specie batteriche che, nell'uomo, provocano la dissenteria. Le specie fanno parte dei batteri Gram negativi.

Classificazione delle Shigelle

Le Shigelle sono suddivise in quattro sottogruppi in base al tipo di metabolismo che adottano.

Morfologia

Il corpo delle Shigelle è bacillare, non è provvisto di pili e, contrariamente ad altri batteri Gram negativi, non ha una vera e propria capsula.

Resistenza

I ceppi che appartengono al genere di Shigella sono molto sensibili al calore. Basta una esposizione superiore a 55°C per più di un'ora per uccidere interamente una colonia.

Tossicità e patogenesi

Lo studio dell'azione di Shigella ha permesso di classificare due meccanismi di virulenza:

Trattamento

Il trattamento delle infezioni da Shigella prevede la somministrazione di un antibiotico specifico per il ceppo da trattare.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©