Neisseria gonorrhoeae - microbiologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 18-10-2020 Revisionato il 18-10-2020
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Morfologia - Adattamento antigenico - Azione patogena - Trattamento

Neisseria gonorrhoeae è un batterio gram negativo che fa parte del genere di Nesseria. È l'agente eziologico della gonorrea una malattia sessualmente trasmissibile.

Morfologia

Il batterio è capace di sintetizzare una capsula che ha una modesta capacità antifagocitaria. L'analisi al microscopio determina una fitta ramificazione miceliare formata dai pili formati da una proteina chiamata pilina. Più cellule batteriche si intrecciano tra loro attraverso i pili.

Neisseria gonorrhoeae struttura diplococco
Struttura a diplococco di N. gonorrhoeae.

Aggancio all'ospite

I pili hanno il compito di rilevare alcune strutture delle cellule ospiti e agganciarsi saldamente a esse.

Adattamento antigenico

N. gonorrhoeae ha la capacità di sfuggire al sistema immunitario attraverso la modulazione della struttura di superficie. Questo sistema porta alla modifica della conformazione e della disposizione degli antigeni di superficie che può confondere il sistema di rilevazione dei macrofagi e dei linfociti.

Azione patogena

Il batterio si radica all'interno dell'uretra e mostra una spiccata affinità per le cellule dell'epitelio colonnare. In queste zone avviene la moltiplicazione e lo stabilimento della colonia. L'azione patogena di N. gonorrhoeae è molto veloce. Dopo poche ore dallo stabilimento a livello delle cellule epitaliali avviene una migrazione verso gli strati più profondi del tessuto. In questi frangenti avviene una intensa risposta immunitaria che porta alla formazione di molto essudato. Inoltre, l'essudato è causa di formazione di ulteriori ascessi e cisti che si formano a seguito dell'azione del sistema immunitario.

Trattamento

Il trattamento della gonorrea è su base esclusivamente antibiotica. La penicillina rappresenta l'antibiotico per eccellenza utilizzato per il trattamento della gonorrea anche se, recentemente, sono stati scoperti dei ceppi resistenti. Per questo motivo si utilizzano altri tipi di antibiotici, quale le tetracicline o le spectinomicine

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©