Enterite

Tavola dei contenuti: Cause - Sintomi - Cura

Le enteriti rappresentano delle infiammazioni della mucosa dell’intestino tenue caratterizzate dalla emissione di feci liquide (diarrea) e da un generale senso di spossatezza e dolore addominale. Il termine enterite, da un punto di vista strettamente medico, caratterizza esclusivamente le manifestazioni a carico dell’intestino tenue con nessuna implicazione a carico dell’intestino crasso e nessuna manifestazione di vomito.

Nell’esperienza comune, tuttavia, il termine enterite descrive anche i disturbi che si manifestano a livello di tutto il tratto digerente. In particolare, qualora le infiammazioni riguardino sia l’intestino tenue sia il colon si descrivono le cosiddette enterocoliti. Qualora, oltre all’interessamento dell’intestino tenue, si assiste a episodi ricorrenti di vomito le manifestazioni prendono il nome di gastroenteriti.

Qualsiasi tipo di enterite può rappresentare un problema molto importante che, specialmente in età pediatrica, può determinare particolari preoccupazioni. La diarrea associata all’enterite determina una consistente perdita sia di acqua sia di elettroliti; qualora questi elementi non venissero reintrodotti - attraverso la dieta - l’organismo potrebbe andare incontro a uno shock. In linea generale, i bambini sono molto più soggetti alle complicazioni da enterite poiché il loro equilibrio fisiologico non è del tutto stabile. Gli anziani, allo stesso modo, sono maggiormente sensibili alla perdita di liquidi poiché - per via legate alla diversa percezione della idratazione - possono già coesistere episodi pregressi di disidratazione.

Enterite, enterocolite e gastroenterite
Classificazione delle enteriti: enterite, enterocolite e gastroenterite sono - normalmente - raggruppate sotto il generico termine di enterite. Tuttavia, la loro localizzazione istantanea è diversa nei distretti anatomici dell'apparato digerente.

Cause

Le cause delle enteriti possono essere molte e spaziano da agenti contaminanti batterici, ad esempio Clostridium difficile a particelle virali quali EBOV (virus dell'Ebola). Alcune enteriti sono il processo dell'azione tossica di alcune tossine; nella sindrome muscarinica, ad esempio, l'intossicazione da funghi determina una velocissima reazione diarroica nei confronti della muscarina e di altre tossine.

Sintomi

Le enteriti microbiche possono avere un esordio silente, giacché i patogeni responsabili possono rimanere in uno stato stazionario per molto tempo. Il periodo asintomatico cessa di essere tale quando uno o più patogeni emergono nell'opportunismo, colonizzando di fatto molte zone dell'intestino, portando alla comparsa dei cosiddetti focolai. A questo punto, la malattia procede lungo lo stato infiammatorio con presenza di dolore localizzato e, raramente, estendersi ad altri segmenti dell'ultimo tratto dell'apparato digerente generando la proctite oppure l'proctocolite

Intestino crasso
L'enterite è una infiammazione dell'intestino tenue che può sfociare in altri tipi di infiammazione riguardanti l'intestino crasso.

Cura

La cura delle enteriti microbiche, ad eziologia batterica, è generalmente affidata agli antibiotici, in particolar modo alle cefalosporine che, in base alla valutazione del medico, possono essere assunte con posologia e durata differente. Se l'eziologia è virale sono messe a punto strategie di contenimento e di abbattimento della proliferazione. Gli altri tipi di enterite sono trattati in base all'agente eziologico scatenante l'infiammazione.

I pazienti affetti da enteriti devono essere continuamente reidratati, con soluzioni contenenti i sali minerali persi attraverso la diarrea. In molti casi, è necessario la reidratazione mediante flebo.

-- Box Malattie sessualmente trasmissibili not found --

Apparato digerente

Organi: Bocca, faringe, esofago, stomaco, intestino tenue (duodeno, digiuno, ileo), intestino crasso (colon ascendente, colon trasverso, colon discendente, colon sigmoideo, retto), ano.
Patologie infiammatorie: Enterite, celiachia, morbo di Chron.
Intolleranze e allergie alimentari: Intolleranze alimentari (intolleranza al lattosio, intolleranza alla cioccolata), allergie alimentari.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©