Gonadotropina - fisiologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 28-03-2015 Revisionato il 29-03-2015
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Le gonadotropine sono una famiglia di ormoni che hanno un ruolo di modulazione delle gonadi. Gli ormoni appartenenti a tale classe sono l'FSH, l'LH, la beta-HCG e la prolattina anche se, per quanto riguarda quest'ultima molecola, la classificazione come gonadotropina non è universalmente accettata.

Le gonadotropine sono sintetizzate dall'ipofisi anteriore, o adenoipofisi, e - nel caso delle beta-HCG - dalle cellule in divisione dell'embrione; agiscono direttamente sulla modulazione degli aspetti sessuali e, in parte, comportamentali.

Meccanismo d'azione

Le gonadotropine sono glicoproteine, formate da una catena peptidica glicosilata. Per ogni singolo ormone è possibile valutare più isoforme, ad esempio la prolattina è presente in almeno tre, differenti, isoforme dall'attività biologica molto diversa. La natura glicoproteica delle gonadotropine implica la presenza di un recettore di membrana, accoppiato a un sistema di amplificazione del segnale mediante proteina G. Il legame del ligando (la gonadotropina) con il recettore attiva le proteine G che, a cascata, modulano la biosintesi del secondo messaggero.

La risposta alle gonadotropine è molto veloce, poiché non interviene l'espressione dei geni o la modulazione del DNA attraverso i sistemi promotore/silenziatore.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©