Testosterone libero

Il termine testosterone libero indica il testosterone effettivamente presente nel sangue e utilizzabile dalla cellula. La quantità di testosterone libero è, di conseguenza, molto importante per la modulazione degli aspetti che caratterizzano questo importante androgeno. La concentrazione varia sia in base all'età, ad esempio soggetti anziani possiedono un'aliquota minore di testosterone rispetto a soggetti giovani, sia in base ad altri fattori.

Uno tra i fattori che influenzano la quantità di ormone libero è lo stress che, agendo mediante il cortisolo, diminuisce notevolmente la quantità di testosterone libero provocando, a lungo andare, degli effetti deleteri sulla fisiologia dell'organismo. Inoltre, anche l'andamento della concentrazione di testosterone libero può fisiologicamente variare in base a parametri non patologici, quali l'ora del giorno (ritmi circardiani) o, nelle donne, lo stato di gravidanza. Anche alcuni farmaci, specialmente i glucocorticoidi possono influenzare negativamente la presenza di testosterone libero nel sangue.

Diagnostica clinica

Il testosterone libero è difficilmente valutabile nella diagnostica clinica di laboratorio, poiché la maggior parte delle routines produce risultati approssimativi e quindi non aderenti alla realtà. Alcuni test possono riportare una stima più fedele ma hanno un costo e un tempo di esecuzione molto elevato, per questo motivo sono riservati soltanto per pochi casi di particolare importanza.

Per l'analisi del testosterone libero si applica una formula che correla il testosterone totale con alcune proteine trasportatrici, quali l'albumina e la TeBG.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©