Emicellulosa

Le emicellulose contribuiscono a formare la parete cellulare fornendo degli elementi concatenanti le fibrille di cellulosa. Per questa ragione le emicellulose sono solitamente definite con il termine di glicani concatenanti. Le emicellulose, al pari delle pectine fanno parte della cosiddetta componente di matrice.

La classificazione della emicellulosa avviene in base al tipo di zucchero presente nella catena. Per quanto riguarda la nomenclatura, l’ultimo zucchero presente nel nome è quello che forma la catena portante.

Struttura e classificazione

Esistono differenti tipi di emicellulose, formate da una catena principale alla quale, nella maggior parte dei casi, si aggiungono delle piccole catene latarali. Dal punto di vista della dimensione, le emicellulose, sono formate da un ristretto quantitativo di zuccheri che le rende molto piccole se paragonate, ad esempio, alla cellulosa.

Emicellulosa

Struttura

Xiloglucani

Catena di glucosio con ramificazioni di una molecola xilosio al quale, raramente, si aggiungono galattosio e fucosio.

Glucoronoarabinoxilani

Catena lineare di xilosio, con ramificazioni di arabinosio e, raramente, altri zuccheri.

Xilani

Catena lineare di xilosio, con pochi altri zuccheri aggiunti nelle ramificazioni.

Beta-glucani

Catena non lineare ma articolata a “sinusoide” con presenza di legami beta-glucosio tra carboni 1-4 e 1-3.

Glucomannani

Catena lineare formata da glucosio e mannosio in gruppi alternati secondo lo schema glucosio-mannosio-mannosio-glucosio.

Mannani

Catene lineari formate da mannosio.

Galattomannani

Catena lineare formata da glucosio, con legame beta 1-4, e residui laterale di glucosio.

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Nessuna pagina simile

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©