Massa molare - chimica

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 01-03-2017 Revisionato il 29-04-2019
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Massa molare e molecole complesse - Esempio di calcolo della massa molare

La massa molare di un elemento rappresenta il valore della massa riferito a una quantità pari a una mole dell'elemento stesso. Per questa ragione, l'unità di misura associata alla massa molare è il g/mol oppure g·mol-1. La massa molare è indicata con la lettera M, riportata sempre in maiuscolo. La misurazione della massa molare, sia di un elemento sia di una molecola fa parte della cosiddetta chimica quantitativa poiché rappresenta una operazione di ricerca del valore associato alla quantità dell'elemento o della molecola.

Esiste un rapporto diretto tra la massa molare, il peso in grammi e la massa atomica poiché la massa molare di qualsiasi elemento rappresenta un valore in grammi pari alla sua massa atomica.

Ad esempio, la massa atomica del carbonio è pari a 12.01uma, proprio perché una mole di carbonio ha valore di massa pari a 12.01g.

Massa molare e molecole complesse

La considerazione sulla massa molare non è limitata, esclusivamente, agli elementi più semplici ma può anche essere estesa alle molecole. La massa molare dell'etanolo (alcol etilico) è pari a 46.06 g/mol; questo valore deriva dalla somma dei singoli atomi formanti la molecola.

Esempio di calcolo della massa molare

Conoscendo il numero di moli di un elemento, oppure di una molecola, è possibile determinare il peso utilizzando, nel calcolo, la massa molare.

Ad esempio, qualora si volesse conoscere il peso di 0.5g di carbonio, basta utilizzare il seguente calcolo:

$$ 0.35mol\ C\ \cdot\ \frac{12.01g\ C}{1mol}\ =\ 4.2g\ C$$

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©