Solido

Lo stato solido è uno degli stati della materia caratterizzato dalla presenza di una densa struttura molecolare che determina una ottima resistenza alla compressione. I solidi, infatti, sono praticamente incomprimibili e possiedono una forma propria che è mantenuta nel tempo. In base alla struttura molecolare si classificano solidi amorfi o solidi regolari/cristallini.

Classificazione dei solidi

La classificazione chimica dei solidi si basa sul tipo di legame chimico che tiene unita la materia.

Classificazione chimica dei solidi
Tipo di legame Tipo di solido Esempio
Legame ionico  Solido ionico Sale da cucina
Legame metallico Solido metallico Acciao (lega metallica)
Legame covalente Solido covalente Diamante
Legame debole Solido molecolare Acqua

I solidi formati grazie all'azione del legame covalente, inoltre, si classificano in ulteriori sottotipi.

Classificazione dei solidi legati da legame covalente*
Solido con legame covalente  Tipo di formazione  Esempio
Solidi molecolari  Formati da molecole Anidride carbonica (CO2), Acqua
Solidi reticolari Formati da atomi disposti in modo regolare Carbonio, silicio
Solidi amorfi Formati da atomi, disposti in modo irregolare Vetro

Proprietà dei solidi

La prima proprietà, facilmente osservabile in un qualsiasi solido è la capacità di mantenere stabile nel tempo una forma propria, a differenza della materia allo stato liquido o gassoso che, invece, necessita di un recipiente che la contenga. I solidi, inoltre, resistono alla compressione nel senso che, a meno che non possiedano strutture interne particolari, sono incomprimibili. Tuttavia, alcuni solidi possiedono alcune proprietà che consentono una limitata deformazione come la malleabilità e la duttilità.

La resistenza alla compressione non è da confondere con la resistenza alla rottura; tutti i solidi hanno, infatti, un punto di rottura (o punto di fatica) che determina la rispettiva resistenza a una forza comprimente concentrata in un solo punto, generalmente ridotto.

Struttura dei solidi

I solidi sono organizzati in strutture cristalline, ad esempio nel comune cloruro di sodio] (sale da cucina), gli atomi di sodio e di cloro si dispongono a formare un reticolo cristallino reso possibile dal legame ionico. I solidi cristallini sono strutture chimicamente ordiante, formate da sequenze ripetute, o pattern strutturali, di atomi o molecole tra loro legate. Le strutture amorfe, invece, non possiedono una sequenza ben definita e appaiono come agglomerati casuali di atomi o molecole.

Passaggi di stato verso lo stato solido

La solidificazione è il passaggio tra lo stato liquido e quello solido e avviene per diminuzione della temperatura o per aumento della pressione. La brinatura è il passaggio tra stato aeriforme a solido ed è mediato dalle stesse variazioni fisiche di temperatura e pressione che portano alla solidificazione.

Passaggi di stato della materia.

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©