Nelumbo nucifera - Fior di loto asiatico - botanica sistematica

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 20-07-2017 Revisionato il 21-07-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Botanica - Coltivazione e termoregolazione - Utilizzo alimentare

Nelumbo nucifera è una pianta acquatica che appartiene alla famiglia delle Nelumbonaceae, ed è conosciuta come fiore di loto asiatico. Le sue racidi sono interamente sommerse.

È una pianta molto particolare, poiché alterna un meraviglioso fiore purpureo al frutto emicircolare con i semi in maturazione parzialmente in mostra. Il frutto, può essere presente quasi a livello dell'acqua, oppure - nella maggior parte dei casi - è sorretto da una struttura regolare, con curvature nette e delineate oppure con andamento lineare antigravitario.

La piante vive nei climi temperati, anche se è relativamente resistente. È originaria dell'Asia ma è anche presente in Australia.

Botanica

N. nucifera presenta un rizoma molto compatto, agganciato al substrato, e la sezione della radice è di fattezza cilindriforme. Dalle radici emergono i |fusti che, subito a pelo d'acqua, diramano nelle foglie slargate alla base, con nervature regolari e visibili. La particolarità botanica del fiore di loto asiatico è il frutto, formato da una regolare emisfera carnosa che presenta i semi in maturazione all'interno. Sul seme sono spesso presenti piccole gocce di color brunasto, di consistenza resinosa e zuccherina.

N. nucifera, immagini del fiore e del frutto
Fiore Fiore Frutto
Sympetrum sanguineum sul fiore in formazione di Nelumbo nucifera
 
Fiore di Nelumbo nucifera
 
Frutto di Nelumbo nucifera

Coltivazione e termoregolazione

La coltivazione del fiore di loto asiatico non è particolarmente difficile, a patto che la temperatura dell'acqua non sia troppo fredda e che la pianta stessa disponga di un sufficiente bacino idrico da sfruttare. Alcuni studi, a tal proposito, suggeriscono che N. nucifera adotti un particolare sistema di termoregolazione a livello della foglia, capace di mantenere la temperatura del mesofillo più alta rispetto al rizoma immerso e al fusto; probabilmente questo avviene grazie all'ausilio di specie che, attratte dalle foglie, si poggiano su essa scambiandone il calore. La temperatura superiore del mesofillo facilita la produzione dei semi, l'impollinazione e, in genere, la riproduzione di N. nucifera.

Utilizzo alimentare

Nella cultura asiatica, il rizoma di N. nucifera è essicato e, una volta tagliato a fette, è consumato sia direttamente sia condito con altre pietanze.

Introduzione alla biologia vegetale: Cellula vegetale, tessuto vegetale, meristema, fasci conduttori (floema e xilema), epidermide.
Organi della pianta: Radice, fusto, foglia, seme, fiore, infiorescenza.
Riproduzione delle piante: Riproduzione asessuata delle piante, ciclo aplodiplonte.
Fotosintesi clorofilliana: (fase oscura della fotosintesi, fase luminosa della fotosintesi), ciclo di Calvin, ciclo C4.


Botanica sistematica
Briofite: Epatiche, antocerote , muschi.
Crittogame vascolari (Felci o pteridofite): Licofite, psilofite , sfenofite.
Gimnosperme: Cicadofite, ginkgofite, conifere, gnetofite
Angiosperme: Graminaceae, solanaceae, Leguminaceae, asteraceae, papaveraceae, rosaceae, crucifere, ombrellifere, liliaceae. :

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Nessuna pagina simile

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©