Crittogame vascolari

Le crittogame vascolari, o pteridofite, o - comunemente - felci, rappresentano un taxon di piante che possiedono un apparato vascolare, formato da xilema e floema, funzionante, ed una riproduzione a “gameti celati” dipendente dall'acqua.

Le crittogame vascolari, inoltre, sintetizzano la lignina e, dal punto di vista evolutivo, seguono le briofite che, a differenza, non possiedono vasi conduttori.

Si definiscono crittogame poiché celano i gameti nascondendoli in apposite strutture.

Similitudini e differenze con le briofite

Gli antenati ancestrali delle crittogame vascolari possono essere individuati nelle briofite; è normale trovare tra queste due famiglie dei punti di congiunzione o, in altre parole, degli aspetti comuni che possono essere morfologici oppure riproduttivi. Per lo stesso motivo è altrettanto normale individuare dei punti di distacco, a volte evidentemente netti, tra le due famiglie.

Differenze ed analogie tra briofite e crittogame vascolari.

Caratteristica

Briofite

Crittogame vascolari

Presenza di acqua

Piante la cui vita dipende dalla presenza di acqua, anche per il trasporto degli spermatozoidi verso i gameti femminili.

Riproduzione

Riproduzione mediante ciclo aplodiplonte.

Morfologia delle fasi

Gametofito predominante, con lo sporofito totalmente dipendente da esso.

Sporofito predominante ed indipendente dal gametofito.

Morfologia

Esile, afflosciata in casi di carenza di acqua. Non possiedono radici. (tallose)

Quasi sempre eretta o comunque rigida. Piante molto più grande rispetto alle briofite. Possiedono un vero e proprio apparato radicale ed un sistema del germoglio. (cormose)

Conduzione dei liquidi

Nessun sistema di conduzione.

Canali floematici e xilematici.

Accrescimento

Sub apicale.

A margine dei fusti e dei rami.

Spore

Isosporee.

Isosporee ed eterosporee.

Le crittogame vascolari, pur essendo provviste di xilema e floema, non sono del tutto indipendenti dalla presenza di acqua. Le felci, ad esempio, crescono in luoghi umidi e mal si adattano a terreni aridi. Inoltre, l'acqua è ancora necessaria affinché il gamete maschile possa raggiungere l'ovulo.

La differenza principale tra briofite e crittogame vascolari si apprezza sul piano morfologico. Le briofite sono piccole piante che, spesso, tendono a inclinarsi ancora di più verso il terreno in caso di carenza di acqua. Le crittogame vascolari, grazie all'evoluto sistema di tubature xilematiche e floematiche, ed alla presenza di strutture lignificate, raggiungono dimensioni più grandi rispetto alle briofite.

Morfologia delle crittogame vascolari

A differenza delle briofite le crittogame possiedono un elemento strutturale che rende possibile la maggiore estensione in altezza: i vasi lignificati. La lignina è un fenopolimero estremamente resistente che, per le sue caratteristiche, permette alle piante di mantenere una postura più o meno eretta anche nei casi in cui la normale pressione di turgore non è sufficiente.

Polypodium vulgare
Faccia superiore di Polypodium vulgare, una comune felce.

Nelle briofite la generazione dominante è quella gametofitica, con carettere aploide, mentre nelle crittogame vascolari la generazione dominante è quella sporofitica, che è diploide. Un ulteriore punto di distacco è dato dal fatto che la generazione sporofitica delle crittogame è totalmente indipendente dalla generazione gametofitica; nelle briofite, invece, gli sporofiti si trovano sempre a stretto contatto con i gametofiti.

Classificazione

Le crittogame vascolari sono classificate in due, grandi, rami che comprendono le piante estinte, rinvenute mediante l'analisi dei fossili, e le piante viventi.

I phyla delle riniofite, zosterofillofite e trimerofite rappresentano le generazioni di piante estinte; le licofite, le psilofite e le sfenofite, a differenza, sono piante viventi.

Un'ulteriore classificazione può essere compiuta analizzando la morfologia delle spore. Le crittogame vascolari, all'interno dei rispettivi phyla, presentano perlopiù piante che producono spore di eguale forma. Per questo motivo, tolte alcune eccezioni, si definiscono piante isosporeee.

Riproduzione

La maggior parte delle crittogame vascolari si riproduce attraverso strutture isosporee (spore di uguale dimensione). Dalla maturazione delle spore si generano individui ermafroditi.

Polypodium vulgare
Particolare dei sori in P. vulgare.

Introduzione alla biologia vegetale: Cellula vegetale, tessuto vegetale, meristema, fasci conduttori (floema e xilema), epidermide.
Organi della pianta: Radice (botanica), fusto, foglia, seme, fiore, infiorescenza.
Riproduzione delle piante: Riproduzione asessuata delle piante, ciclo aplodiplonte.
Fotosintesi clorofilliana: (fase oscura della fotosintesi, fase luminosa della fotosintesi), ciclo di Calvin, ciclo C4.


Botanica sistematica
Briofite: Epatiche, antocerote , muschi.
Crittogame vascolari (Felci o pteridofite): Licofite, psilofite , sfenofite.
Gimnosperme: Cicadofite, ginkgofite, conifere, gnetofite
Angiosperme: Graminaceae, solanaceae, Leguminaceae, asteraceae, papaveraceae, rosaceae, crucifere, ombrellifere, liliaceae. :

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©