Foglia modificata - botanica

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 20-05-2015 Revisionato il 30-12-2018
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Emergenze - Aculei - Spine

Una foglia modificata è un foglia di una pianta che, durante l'evoluzione, ha subito delle modifiche morfologiche e funzionali utili ad assecondare differenti scopi. Ad esempio, una foglia modificata ha un ruolo attivo nei meccanismi di difesa nei confronti del'attacco di animali. Al pari delle foglie è possibile osservare, in alcune piante, anche un fusto modificato.

La modifica dei fusti o delle foglie è, in natura, un fenomeno molto comune e avviene per esigenze particolari oltre a quelle difensive quali possono essere le necessità di associarsi a un tipo di substrato particolare, ad esempio un ramo oppure un fusto di un'altra pianta..

Le foglie modificate sono classificate in base a criteri morfologici:

Emergenze

Il più comune tipo di fusto modificato, e anche il più semplice da analizzare, è rappresentato dalle cosiddette emergenze. Un emergenza è una struttura che fuoriesce dalla corteccia di un albero nel cui interno è presente uno strato più o meno vario di epidermide.

Le emergenze formano, spesso, un fitto disegno di dossi nella corteccia e - in alcuni casi - assumono una colorazione differente dal resto della corteccia non modificata.

Aculei

Gli aculei sono particolari emergenze che appaiono appuntiti, come nella comune rosa.

Spine

Le spine sono strutture non fotosintetiche, spesso dure, che fuoriescono dal fusto.

Celiba speciosa
Spine nel fusto di Ceiba speciosa.

Le spine sono delle foglie altamente modificate che servono a prevenire l'attacco di animali.

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-