Legge di Boyle - chimica

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 23-01-2017 Revisionato il 12-02-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

La legge di Boyle è una legge fisica che illustra la trasformazione isoterma, dunque a temperatura costante, di un gas. L'osservazione sperimentale ha permesso di verificare che questa legge si adatta in modo sufficientemente preciso ai gas ideali. Secondo questa legge, il volume è una variabile di stato determinato, in maniera diretta, dalla pressione che, a sua volta, rappresenta una seconda variabile di stato.

Definizione della legge di Boyle

Per le ragioni appena esposte, la definizione della legge di Boyle è la segunte:

"A temperatura costante il volume occupato da una massa di gas diminuisce in modo proporzionale alla pressione"

Legge di boyle
Rappresentazione grafica della legge di Boyle. Aumentando la pressione, a temperatura costante, il volume si riduce in modo inversamente proporzionale alla pressione applicata.

L'equazione che deriva dalla correlazione delle variabili di stato è la seguente:

$$PV = k$$

In effetti, è possibile verificare sperimentalmente l'equazione sopra riportata analizzando il volume di un gas sottoposto a differenti pressioni.

Legge isoterma dei gas
Pressione Volume k = P ⋅ V
1atm 100ml 100
2atm 50ml 100
4atm 25ml 100
8atm 12.5ml 100
16atm 6.25 100

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©