Termorecettori - fisiologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 21-02-2013 Revisionato il 18-07-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Termorecettori profondi - Regolazione della temperatura corporea

I termorecettori, o semplicemente termocettori, sono dei recettori sensoriali che recepiscono le variazioni di temperatura a livello della cute, nel caso dei termorecettori periferici, o del nucleo interno del corpo, chiamati termorecettori centrali. Un termorecettore non analizza in modo costante la temperatura, ad esempio inviando una sequenza di potenziali d'azione, ma è capace di percepire soltanto la variazione della temperatura. Per questa ragione i termorecettori si dividono in classi che percepiscono aumenti di temperatura oppure variazioni negative della stessa, rispettivamente sensibili all'aumento della temperatura oppure alla diminuzione.

Nella cute i termorecettori che percepiscono le diminuzioni di temperatura (termorecettori da freddo) sembrano essere maggiormente espressi, rispetto ai corrispettivi controllori per l'aumento di temperatura (termorecettori da caldo).

 

Termorecettori profondi

I termorecettori profondi sono presenti all'interno dell'organismo, distribuiti in modo strategico: nell'ipotalamo e nelle grandi vene. Attraverso i termorecettori profondi è, infatti, possibile valutare la temperatura interna corporea, garantendo l'omeostasi della temperatura.

Regolazione della temperatura corporea

I termorecettori inviano le informazioni circa lo stato della temperatura della cute, o del nucleo interno, all'ipotalamo che modula la regolazione della temperatura corporea.

Ipotalamo temperatura corporea e termoregolazione

Regolazione della temperatura corporea

 

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Nessuna pagina simile

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©