Fluido extracellulare

Il fluido extracellulare o fluido interstiziale o mezzo interno è rappresentato dalla sostanza liquida che, idealmente, circonda le cellule. A differenza del liquido intracellulare, il fluido interstiziale occupa minor volume giacché si attesta a circa 1/3 del fluido totale (intercellulare e extracellulare).

Ha numerosi ruoli, tra i quali è importante quello di servire da supporto per il mantenimento trofico della cellula. Attraverso il liquido interstiziale, infatti, transitano numerosi nutrienti e, allo stesso tempo, è il mezzo nel quale sono disciolte le molecole di scarto della cellula. Il fluido extracellulare, dunque, ha un ruolo attivo nel mantenimento dell'omeostasi.

Rete capillare e fluido extracellulare
Lo scambio delle sostanze, sia di nutrimento sia di scarto, avviene grazie a un passaggio dalla rete capillare al fluido interstiziale e viceversa. I trasportatori specifici della cellula accettano, in entrata o in uscita, le molecole.

Composizione del fluido extracellulare

Il fluido extracellulare è molto ricco in sostanze disciolte. Numerosi ioni e nutrienti, ad esempio il glucosio, sono presenti in soluzione extracellulare. La composizione del fluido extracellulare è molto diversa, per ragioni fisiologiche, rispetto alla composizione del fluido intracellulare. Questa diversa "compartimentazione", sia fisica che qualitativa, serve per gli scopi propri della cellula e dei tessuti. Ad esempio, la trasmissione dell'impulso nervoso e il sistema di segnalazione biolettrica a cascata, che avviene nei neuroni può essere reso possibile grazie alla differenza degli elettroliti, principalmente cloro, sodio e potassio, tra il fluido intracellulare e il fluido extracellulare.

Molecole e ioni disciolti nel fluido extracellulare
Molecola Funzione
Ossigeno Accettore finale di elettroni nella catena di trasporto di elettroni. Permette il metabolismo aerobio. 
Anidride carbonica Prodotto di scarto della respirazione cellulare
Sodio, Cloro Elettroliti utilizzati nella segnalazione cellulare e nella trasmissione dell'impulso nervoso
Bicarbonato Ha un ruolo attivo nella stabilizzazione del pH, agendo come sistema tampone
Glucosio, acidi grassi Ruolo energetico, permettono il metabolismo cellulare attraverso reazioni progressive di ossidazione.
Aminoacidi Segnalazione cellulare con funzionalità di ormone.
 

Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

No comments for this page
wiki ver.... ©