Duplice terapia - microbiologia

Scritto da Dott. Crisafulli F..
Pubblicato il 26-09-2014 Revisionato il 25-02-2017
Dott. Crisafulli F.

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Finalità della terapia - Durata della terapia - Pagine correlate

In virologia medica, con il termine di duplice terapia, si intende il trattamento dell'infezione da HCV, un virus responsabile della comparsa dell'epatite C, attraverso un sistema doppio di principi attivi a diversa azione.

Attraverso il protocollo della duplice terapia si somministrano quantità dosate di interferone e di ribavirina. L'interferone, interferisce con la replicazione virale e con il passaggio da cellula e cellula; la ribavirina è, invece, un analogo della guanosina e, nella replicazione dell'RNA virale, può bloccare l'attività di sintesi proteica.

Finalità della terapia

La terapia promuove l'eradicazione dell'infezione, impedendo al virus di moltiplicarsi e di infettare gli epatociti, le cellule del fegato che sono il bersaglio di HCV. In questo modo si previene l'insorgenza di complicanze a livello dell'organo che, nei casi più importanti di Epatite C, possono portare all'epatocarcinoma.

Durata della terapia

In base al genotipo virale la terapia può estendersi dai 6 mesi ai 12 mesi, o comunque fino a quando il titolo virale è sensibilmente diminuito.

Pagine correlate

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©