Attinomiceti - microbiologia

Scritto da Fabrizio Crisafulli.
Pubblicato il 17-01-2014 Revisionato il 17-01-2014
Fabrizio Crisafulli

Laureato in biologia, curo da oltre quindici anni siti di informazione scientifica.

Tavola dei contenuti: Crescita e riproduzione - Luogo di crescita - Voci correlate

Gli Attinomiceti rappresentano un ordine di batteri, classificati come Gram positivi, che operano un ciclo vitale molto particolare. In base allo stadio riproduttivo, sono morfologicamente simili ai funghi poiché creano un fitto micelio sia vegetativo, che si dirama internamente al substrato di crescita, sia aereo che, invece, cresce verso l'alto.

Gli attinomiceti sono un raggruppamento molto studiato e di particolare interesse per l'industria chimica e farmaceutica. L'antibiotico streptomicina è stato isolato proprio da un genere batterico appartenente all'ordine degli attonimiceti.

Crescita e riproduzione

La crescita batterica avviene in due fasi che seguono l'evento di germinazione di una spora. In una prima fase, la spora porta alla formazione di un fitto micelio vegetativo, di natura idrofilo, che assimila i nutrienti presenti nel terreno. La seconda fase, è indicativa di una crescita di un micelio aereo, di natura idrofobica e dalla contestuale decomposizione, per fini trofici, del micelio vegetativo. Dal micelio aereo, in ultima analisi, si formano più spore che vengono disperse nell'ambiente.

Luogo di crescita

Gli attinomiceti crescono, solitamente, nella terra. Il loro range di temperatura vitale varia dai 25 ai 40°C e, pertanto, sono definiti batteri mesofili. A livello del terreno, per fini metabolici, sono i principali responsabili della decomposizione e dell'organizzazione di molecole complesse. Il classico odore di terra, infatti, è dato dalla decomposizione ad opera degli attinomiceti di differenti classi di molecole.

Voci correlate

 Questa pagina è rilasciata sotto la licenza BiologiaWiki Copyright

Pagine simili

Commenti alla pagine

URL:
No comments for this page
wiki ver.... ©
-